11:06 01 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
5321
Seguici su

Lo ha annunciato la Commissione Elettorale centrale bielorussa. La Tikhanovskaya ha ricevuto il 10,12% dei voti.

Il presidente in carica bielorusso Alexander Lukashenko ha vinto con l'80,1% dei voti alle elezioni presidenziali, mentre la sua principale rivale nella campagna elettorale Svetlana Tikhanovskaya ha riscosso il 10,12% dei consensi tra i votanti, secondo i dati finali della Commissione Elettorale Centrale.

Pertanto Lukashenko è stato rieletto ufficialmente capo di Stato.

Oggi si svolgono proteste in diverse regioni della Bielorussia contro la repressione ed i numerosi arresti di dimostranti avvenuti durante le manifestazioni non autorizzate a margine delle recenti elezioni presidenziali.

Grandi proteste sono esplose in tutta la Bielorussia il 9 agosto dopo le presidenziali vinte dal capo di Stato uscente Alexander Lukashenko. Da domenica si svolgono manifestazioni non autorizzate, che vengono duramente represse dalle forze di sicurezza. Gli agenti delle forze dell'ordine usano gas lacrimogeni, idranti, granate assordanti e proiettili di gomma contro i manifestanti. Secondo i dati ufficiali, sono state arrestate circa 6mila persone. Come riportato dal ministero degli Interni, centinaia di persone sono rimaste ferite durante i disordini, tra cui 103 agenti delle forze dell'ordine. Un manifestante, secondo il ministero dell'Interno, è morto mentre cercava di lanciare un ordigno esplosivo improvvisato contro la polizia.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook