11:21 19 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
216
Seguici su

Israele ed Emirati Arabi Uniti a breve firmeranno un numero di accordi di cooperazione in diversi settori e apriranno le ambasciate. Tel Aviv rinuncia ai piani d’annessione di parti della Cisgiordania.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha reso noto che Israele e gli Emirati Arabi Uniti hanno raggiunto un accordo per stabilire pieni legami diplomatici. In cambio Tel Aviv sospende i suoi piani di annettere parti della Cisgiordania, tanto desiderate dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Quest'ultimo ha promesso di rilasciare una dichiarazione ufficiale sull'accordo di pace nelle prossime ore.

"Le delegazioni di Israele e degli Emirati Arabi Uniti si incontreranno nelle prossime settimane per firmare accordi bilaterali in settori di investimenti, turismo, voli diretti, sicurezza, telecomunicazioni, tecnologia, energia, sanità, cultura, ambiente, sull’apertura di ambasciate equivalenti e in altre aree di interesse comune", riferisce il documento pubblicato da Trump su Twitter.

La dichiarazione spiega che Tel Aviv ha scelto di sospendere la dichiarazione della propria sovranità sulle parti della Cisgiordania che erano state contrassegnate per l'annessione da Israele in conformità con “l’accordo del secolo" di Trump, e invece di concentrarsi "sull'ampliamento dei legami con altri paesi del mondo arabo e musulmano".

A parte gli Emirati Arabi Uniti, gli unici stati arabi ad aver stabilito legami diplomatici con Israele finora erano l’Egitto e la Giordania.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook