11:38 19 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (96)
0 33
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente francese Emmanuel Macron oggi hanno tenuto un colloquio telefonico in cui hanno discusso anche la situazione in Bielorussia, dove sono scoppiate le proteste a seguito delle elezioni presidenziali.

Il servizio stampa del Cremlino ha riferito che Putin e Macron oggi hanno avuto una conversazione telefonica in cui hanno parlato della situazione in Bielorussia. Un comunicato stampa del Cremlino fa notare che il colloquio si è svolto su iniziativa della parte francese.

“E’ stata discussa anche la situazione attuale in Bielorussia”, dichiara il comunicato.

Il presidente Macron ha espresso una profonda preoccupazione per gli avvenimenti in Bielorussia, riferisce l’Eliseo.

"Il presidente della Repubblica ha espresso grande preoccupazione per la situazione in Bielorussia e la violenza contro i cittadini nel periodo delle elezioni. Ha sottolineato la necessità di trovare una via di dialogo", si legge nel comunicato, reso noto sul sito del presidente francese.

L'ondata di proteste in Bielorussia è scoppiata all'indomani delle elezioni presidenziali che hanno visto la riconferma con l'80% dei voti del presidente uscente Lukashenko. La candidata dell'opposizione Svetlana Tikhanovskaya ha ottenuto il 10%: secondo il comitato elettorale di quest'ultima i dati dello spoglio sono stati falsificati.

La posizione della UE e la nota della Farnesina

L'Unione Europea tramite il capo della diplomazia Borrell ha definito "non giuste e non libere" le elezioni in Bielorussia.

Condanna anche dal Ministero degli Esteri italiano, che in una nota ha espresso "profonda preoccupazione per la compressione dei principali diritti civili e delle fondamentali libertà democratiche" in Bielorussia".

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (96)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook