03:08 20 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
0 13
Seguici su

A partire dal primo ottobre il governo elvetico autorizza nuovamente le manifestazioni con oltre 1.000 persone, pur con severe condizioni, e introduce l’obbligo della mascherina sugli aerei.

“Nella sua seduta del 12 agosto 2020, il Consiglio federale ha deciso di autorizzare nuovamente dal primo ottobre 2020 le manifestazioni con oltre 1000 persone”, riferisce in un comunicato stampa il Consiglio federale della Svizzera. Tali eventi dovranno essere svolti in rispetto delle misure anti-contagio rigide, nonché all’approvazione dei cantoni.

La decisione del governo svizzero è stata presa tenendo conto “delle esigenze della popolazione e degli interessi economici delle società sportive e degli organizzatori di manifestazioni culturali”.

Il comunicato sostiene che questa decisione è prudente ed è volta a impedire il peggioramento della situazione epidemiologica.

Gli assembramenti con oltre 1.000 persone sono stati vietati in Svizzera lo scorso 28 febbraio, dopo la conferma dei primi casi di contagio da coronavirus nel Paese. Il divieto era in vigore fino al 31 agosto, ma oggi è stato prorogato.

Inoltre, il governo svizzero ha introdotto l’obbligo delle mascherine sugli aerei. “Il provvedimento interesserà tutti i voli di linea e i voli charter in partenza o in arrivo in Svizzera, indipendentemente della compagnia aerea che li effettua”, precisa il comunicato.

Prima l’obbligo di indossare la mascherina era applicato al trasporto terrestre e marittimo, nonché per viaggiare sugli impianti di risalita delle stazioni sciistiche.

In Svizzera dall’inizio della pandemia sono stati conclamati 37.169 casi di contagio dal coronavirus. L'aumento da ieri ad oggi è stato di 274 unità. Il numero totale dei decessi è 1.991 mentre sono guariti 32.700 pazienti.

A luglio in Svizzera sono stati introdotti controlli selettivi del rispetto della quarantena tra i passeggeri di aerei e autobus che arrivano dall’estero per via dell'aumento dei "casi importati" del COVID.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook