18:01 29 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
5825
Seguici su

Alla guida della Commissione che si occuperà dei fondi del Recovery fund ci sarà un pentastellato che ha la terza media e 10 anni come commesso di negozio quale esperienza lavorativa.

Scoppia la polemica sul deputato del Movimento 5 stelle Sergio Battelli alla guida della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea, che nei prossimi mesi e anni si dovrà occupare anche dei fondi messi a disposizione dell’Italia dal piano Next Generetion EU dall’Unione Europea.

In particolare sono i fondi del Recovery Fund ad essere citati dai quotidiani che parlano della notizia, su tutti Dagospia che ha fatto “scoppiare” il caso.

Battelli, da curriculum vitae, non ha terminato gli studi superiori e come attività lavorativa pregressa ha fatto il commesso per 10 anni in una attività commerciale del suo paese di origine.

Secondo le illazioni che circolano in rete, questo sarebbe inconcepibile e non compatibile con il ruolo di presidente di una Commissione parlamentare che dovrà occuparsi di un argomento così nevralgico per il Paese.

La risposta di Battelli

Non si è fatta attendere la risposta sui social di Battelli, il quale ringrazia i messaggi di stima che gli giungono da più parti e a chi lo attacca risponde:

“Sapete perché guardo avanti senza prendermela troppo? Perché in ballo c'è una partita troppo importante per il futuro dell'Europa e degli Stati membri alle prese con la peggior crisi dal Dopoguerra. Ecco perché dire che è tutto nelle mie mani mi lusinga ma è un'enorme fake news. E chi la scrive o la diffonde non ha la minima idea del funzionamento delle istituzioni”, si legge nel post su Facebook.

E spiega che a gestire il Recovery fund non è il presidente di una Commissione parlamentare, ma il Governo e il Parlamento.

Correlati:

Salvini al Senato sul Recovery Fund: soldi arriveranno troppo tardi, se arriveranno
Sondaggi politici, la supermedia della settimana e il focus sul Recovery fund
Recovery Fund, Casellati: sulle riforme decida il Parlamento
Tags:
Movimento 5 Stelle, M5S
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook