20:33 21 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
0 63
Seguici su

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha rilevato una "determinata tensione" nei rapporti con Vladimir Putin.

"Abbiamo entrambi personalità forti, scusate per la poca modestia", ha detto il presidente bielorusso in un'intervista pubblicata su un canale di YouTube.

Secondo Lukashenko, il presidente russo è come il suo "fratello maggiore".

"Ma non nel senso che tu sei il maggiore e noi qui non siamo nessuno, siamo i più piccoli. <...> Penso che il fratello maggiore debba sempre sostenere il minore. <...> Ora in questo mezzo anno ho visto: una cosa detta e chi l'ha cambiata. Un'altra cosa si dice e viene ritirata. Qui sono i dibattiti: Putin promette, il governo decide diversamente", ha osservato il presidente bielorusso.

Tuttavia, Lukashenko ha sottolineato, nonostante tutte le divergenze, di sperare che lui e Putin restino amici.

"Posso dirgli qualsiasi cosa, e lui può dirlo anche a me, possiamo beccarci a vicenda", ha detto il presidente della Bielorussia.

Ha anche aggiunto che Putin non ha mai provato a fare pressioni o minacciarlo. Secondo Lukashenko, il presidente russo capisce che è inutile.

Inoltre il presidente bielorusso ha osservato che Putin è diventato un "leader venerabile".

Il 9 agosto in Bielorussia si svolgeranno le elezioni presidenziali. Il presidente in carica Lukashenko si è candidato per il sesto mandato e contro di lui lottano per la presidenza altri 4 candidati.

Tags:
Bielorussia, Russia, Alexander Lukashenko, Vladimir Putin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook