14:20 24 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Il premier greco Kyriakos Mitsotakis ha affermato che la delimitazione delle zone marittime e della zona economica esclusiva è l'unica questione aperta nelle relazioni con la Turchia, aggiungendo che Atene è pronta a risolvere la controversia presso la Corte internazionale di giustizia dell'Aja.

"Sono sempre stato molto franco con i turchi e la comunità internazionale: se non possiamo trovare un accordo, andiamo in tribunale, andiamo all'Aja. Troveremo l'accordo sull'unica differenza che abbiamo, fisseremo i parametri, concorderemo ciò che abbiamo concordato, concorderemo quello su cui non siamo d'accordo. Rispetteremo la decisione del tribunale perché rispettiamo il diritto internazionale. E penso che sia un approccio molto equo nella misura in cui non possiamo, se non riusciamo, risolvere le nostre divergenze direttamente", ha detto Mitsotakis all'Aspen Security Forum-2020.

Mitsotakis ha affermato che Atene considera illegale l'accordo controverso sui confini marittimi tra Ankara e il governo libico di Tripoli, poiché viola la sovranità della Grecia non riconoscendo la zona economica esclusiva delle isole greche.

Allo stesso tempo il capo del governo greco ha osservato di aver ripetutamente riferito al presidente turco Recep Tayyip Erdogan che Atene è disposta alla cooperazione per risolvere la questione della delimitazione delle zone marittime, tuttavia non ha ricevuto l'adeguata risposta dalla parte turca.

Le autorità di Grecia e Cipro ritengono che i piani della Turchia di condurre esplorazioni sui giacimenti di petrolio e gas nel Mediterraneo orientale violino la loro sovranità. L'Unione Europea ha ripetutamente condannato le azioni di Ankara. Tuttavia, la Turchia afferma che non fermerà l'esplorazione e la perforazione al largo delle coste di Cipro. Bruxelles ha introdotto sanzioni personali contro persone fisiche e aziende coinvolte nella perforazione, che includono il congelamento dei beni e il divieto di viaggiare negli Stati membri della Ue.

Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Giustizia, Turchia, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook