11:09 01 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Sullo sfondo delle tensioni lungo i confini dei due giganti asiatici, l'India sembra voler frenare il ruolo della Cina in diversi settori, soprattutto nel campo dell'infrastruttura tecnologica. Tra giugno e luglio, l'India ha imposto il divieto a un totale di 106 app cinesi riferendosi a motivazioni di sicurezza nazionale.

Nella terza istanza di quello che il ministro indiano per la tecnologia dell'informazione Ravi Shankar Prasad ha definito "l'attacco digitale contro la Cina", l'India ha bandito altre 15 app provenienti dalla Cina.

Queste app includono l'editor di foto AirBrush, lo strumento video MeiPai, l'editor di fotocamere BoXxCAM e il Mi Browser, che fa parte degli smartphone Xiaomi ed è ampiamente utilizzato dagli utenti indiani.

La quota di maggioranza del secondo mercato di smartphone al mondo, l'India, è dominata dall'azienda tecnologica cinese Xiaomi, che è aggressiva nei suoi lanci e offre telefoni avanzati a prezzi accessibili. A luglio, la società di analisi di mercato Canalys aveva notato che Xiaomi ha spedito 5,3 milioni di smartphone tra aprile e giugno.

"Xiaomi continua a rispettare e aderire a tutti i requisiti di sicurezza e privacy dei dati previsti dalla legge indiana. Stiamo lavorando per comprendere lo sviluppo e adotteremo le misure appropriate come richiesto. Come parte del processo, lavoreremo con le principali parti interessate per avere l'opportunità di presentare le nostre osservazioni", i media hanno citato il commento di un portavoce di Xiaomi sul divieto.

Il motore di ricerca Baidu, l'equivalente cinese di Google, è entrato nella nuova lista delle app vietate. Il governo centrale ha ordinato ai provider di bloccarli il prima possibile.

Anche gli USA stanno prendendo in considerazione il divieto di diverse app cinesi.

Un totale di 20 soldati indiani sono stati uccisi in cruenti combattimenti corpo a corpo il 15 giugno, contemporaneamente le truppe indiane e cinesi si accusano a vicenda d'invadere il territorio lungo la linea di controllo effettivo di 4.057 km che divide i due Paesi.

Correlati:

Proteggere il Business dal virus: i casi di Italia, India e Cina a confronto
Miliardario indiano Mukesh Ambani supera per ricchezza co-fondatore di Google Larry Page
Tensioni con la Cina: l'India vieta TikTok e altre 58 app cinesi
Tags:
India, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook