03:04 03 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
335
Seguici su

Il re emerito Juan Carlos, finito nel mirino delle forze dell’ordine per presunti reati di corruzione, intende lasciare il paese. Lo rende noto la Casa Reale spagnola.

Juan Carlos ha comunicato la sua decisione di andare all'estero al figlio, il sovrano regnante Felipe VI.

“Un anno fa ho espresso la mia volontà e il desiderio di smettere di interrompere le attività istituzionali. Ora, guidato dalla convinzione di prestare il miglior servizio agli spagnoli, alle loro istituzioni e a te come re, ti comunico la mia ponderata decisione di trasferirmi, in questo momento, fuori dalla Spagna”, si legge in una lettera, pubblicata sul sito della Casa Reale spagnola.

Non viene precisato il luogo o il paese in cui si trasferirà il padre dell’attuale sovrano.

Felipe VI ha ringraziato suo padre per la decisione, sottolineando "l'importanza storica che ha avuto il suo regno”.

Juan Carlos ha abdicato a favore di suo figlio nel giugno 2014, però ha mantenuto il titolo di re. Nello scorso marzo Felipe VI ha deciso di privare suo padre di fondi dal bilancio della casa reale e ha rinunciato all'eredità.

All'inizio di giugno, la procura della Corte Suprema spagnola ha avviato indagini su Juan Carlos in relazione ai contratti conclusi per la costruzione di una ferrovia ad alta velocità in Arabia Saudita tra la Mecca e Medina. Gli inquirenti indagano su una possibile tangente che l’allora re spagnolo avrebbe ricevuto per far assegnare l’appalto della costruzione a compagnie spagnole.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook