22:34 03 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
315
Seguici su

Nicola Zingaretti mette al centro del rinnovamento dell'Italia i giovani, senza di loro non ci sarà un futuro per questa nazione, afferma.

“A tutti va offerta una missione Paese”, dice Nicola Zingaretti presentando il patto per i giovani ospite di Fanpage.

Bisogna dare ai giovani la possibilità di costruire il futuro di questa nazione “perché è giusto nei confronti di una generazione che pagherà più di altri gli effetti del Covid nel campo de lavoro”, ma anche del debito pubblico che l’Italia farà nei prossimi 7 anni per provare a risollevarsi non solo dalla crisi economica scatenata dalla pandemia, ma da quella crisi sistemica che il Censis un paio di giorni fa ha detto esistere dal 1995.

“Investire su una nuova generazione coincide con gli interessi dell’Italia” e Zingaretti queste parole le riserva soprattutto agli utilitaristi che non credono che i giovani siano la chiave di volta e i pilastri del futuro dell’Italia, di una nazione migliore perché più resiliente agli shock economici.

“Investire nella scuola, nella conoscenza, nella formazione, è parte di un investimento nel futuro del Paese”.

La ricetta di Zingaretti

Zingaretti conversando con Fanpage presenta la sua ricetta di una Italia che prepara il futuro alle nuove generazioni.

Parte dalla connessione Internet da offrire a tutti, tema per nulla banale e che rischia di tagliare fuori dai giochi molti territori italiani che da decenni sognano lo sviluppo economico.

E poi la digitalizzazione, la green economy e l’inclusione sociale. Sono questi i temi portanti su cui Zingaretti vorrebbe che fossero investiti i soldi del Recovery fund.

Gli scellerati senza mascherina

Zingaretti nell’intervista torna anche sull’evento di lunedì scorso organizzato da Vittorio Sgarbi e che ha visto tra gli altri la partecipazione di Matteo Salvini e di Andrea Bocelli. Salvini in particolare si è tolto la mascherina e si è rifiutato di rimetterla. Da qui il convegno, che vedeva la partecipazione anche di scienziati virologi italiani, ha assunto il nome di negazionista.

Il segretario del Pd ne è convinto, bisogna combattere l’innalzamento della curva e bisogna continuare a dire alla gente, “contro gli scellerati che per farsi pubblicità si tolgono la mascherina”, che le cose da fare sono semplicemente tre: mascherina, distanziamento fisico e igiene delle mani.

Correlati:

Zingaretti in pressing sul M5s per il Mes, ma i grillini chiudono: No!
Coronavirus, Zingaretti: "Il PD è pronto a sostenere ogni scelta del governo"
Zingaretti: Salvini? Sulle mascherine diseducativo e pessimo
Tags:
Nicola Zingaretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook