08:08 15 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
4221
Seguici su

Le accuse britanniche arrivano poche ore dopo che la commissione parlamentare di intelligence e sicurezza ha promesso di pubblicare un rapporto sulla presunta ingerenza russa nel referendum sulla Brexit del 2016 e nelle elezioni generali del 2017.

Personaggi russi anonimi hanno quasi certamente tentato di immischiarsi nelle elezioni generali del dicembre 2019, ha annunciato oggi il ministro degli Esteri Dominic Raab, riferendosi ad "un'ampia analisi" sulla questione.

quasi certo che attori russi abbiano cercato di interferire nelle elezioni generali del 2019 attraverso l'amplificazione online di documenti governativi acquisiti e divulgati illegalmente", ha detto Raab, intervenendo in parlamento e riferendosi a documenti trapelati sul controverso accordo di libero scambio tra Stati Uniti e Regno Unito.

"I documenti governativi sensibili relativi all'accordo di libero scambio tra Regno Unito e Stati Uniti sono stati acquisiti illegalmente prima delle elezioni generali del 2019 e diffusi online tramite la piattaforma Reddit", ha aggiunto.

Allo stesso tempo Raab ha osservato che al momento non ci sono prove su un tentativo russo "ad ampio raggio" per interferire nel voto del 2019.

"Sebbene non vi siano prove di una campagna russa ad ampio raggio contro le elezioni generali, qualsiasi tentativo di interferire nel nostro processo democratico è assolutamente inaccettabile. È e sarà sempre una priorità assoluta difendere la nostra democrazia e le elezioni", ha assicurato il ministro.

È in corso un'inchiesta della magistratura sulla vicenda, ha osservato Raab, affermando che sarebbe "inappropriato dire altro", ad eccezione del fatto che Londra si riserva il diritto di reagire.

La Russia considera inaccettabili le accuse di Londra relative agli attacchi di hacker per rubare segreti sulle ricerche del vaccino contro il Covid, nonché sulla presunta ingerenza nelle elezioni del 2019: si tratta di dichiarazioni infondate, ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

"Non accettiamo queste accuse, proprio come le ennesime accuse infondate riguardo l'interferenza nelle elezioni del 2019", ha detto Peskov a Sputnik.

Nel novembre 2019 l'allora leader del Partito Laburista Jeremy Corbyn aveva rivelato i dettagli di un piano segreto di 451 pagine dei conservatori che, secondo il leader progressista, avrebbe effettivamente "venduto" il servizio sanitario nazionale agli Stati Uniti nell'ambito dei negoziati per un'intesa commerciale tra Regno Unito e Stati Uniti.

Nelle settimane successive Reddit aveva affermato che i documenti trapelati potrebbero essere stati "parte di una campagna che è stata segnalata come originaria della Russia". Corbyn ha definito l'affermazione di Reddit "senza senso" e ha continuato a sostenere che i documenti "erano reali", rifiutandosi allo stesso tempo di rilevare le sue fonti.

Funzionari e media britannici hanno ripetutamente accusato la Russia di interferire nel processo elettorale degli ultimi anni, sostenendo che i troll russi sui social media hanno cercato di realizzare campagne di "informazione armata" per influenzare i potenziali elettori. Mosca ha ripetutamente smentito le accuse, rilevando la mancanza di prove. L'anno scorso, dopo una lunga indagine, Facebook ha concluso che "non c'erano assolutamente prove" che la Russia avesse influenzato il voto sulla Brexit del 2016 usando il social network e nemmeno che avesse cercato di interferire in "modo significativo".

Tags:
internet, reddit, Brexit, Elezioni, reddito, Russia, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook