03:41 31 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
2121
Seguici su

Oggi il presidente russo Vladimir Putin e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno avuto una conversazione telefonica, nel corso della quale hanno discusso varie questioni, tra cui la risoluzione del conflitto in Ucraina orientale e gli sforzi per mantenere il piano d'azione globale congiunto sul programma nucleare iraniano.

Il presidente russo Vladimir Putin e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno dichiarato durante i colloqui telefonici odierni che "non ha senso" la pressione sanzionatoria contro l'Iran, riporta il Cremlino.

"Discutendo dell'Iran, il presidente russo ha sottolineato l'inutilità della pressione sanzionatoria su Teheran e la rilevanza degli sforzi per mantenere il piano d'azione globale congiunto sul programma nucleare iraniano, approvato dalla risoluzione 2231 del Consiglio di Sicurezza dell'ONU", si afferma in una nota del Cremlino.

Secondo l'ufficio stampa della presidenza russa, i due politici hanno discusso "una serie di questioni urgenti" relative ai rapporti bilaterali, compresa la risposta al coronavirus, così come la risoluzione del conflitto nella parte orientale dell'Ucraina.

In giornata il capo della diplomazia iraniana ha sostenuto che il "disprezzo per la legge e la diplomazia" di Washington sono una minaccia la sicurezza globale e degli stessi Stati Uniti, intervenendo con un post sui social in occasione del quinto anniversario della firma dell'accordo nucleare tra Teheran ed i mediatori internazionali.

Accordi di Minsk

Durante la telefonata, Putin e Merkel hanno anche discusso dell'attuazione degli accordi di Minsk del 2014, raggiunti per risolvere il conflitto militare nel Donbass. Putin ha sottolineato durante la telefonata con la Merkel che "è controproducente" da parte di Kiev "distorcere il contenuto degli accordi di Minsk".

"È stato sottolineato che la politica di Kiev sull'attuazione parziale dei suoi impegni in base a questi accordi porta i negoziati in un vicolo cieco", ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino. Ha aggiunto che entrambi i politici hanno valutato negativamente le recenti dichiarazioni provenienti dalla leadership ucraina, in cui si chiedeva una revisione degli accordi di Minsk.

Tags:
Cremlino, Politica Internazionale, Sanzioni, USA, Iran, Ucraina, Russia, Germania, Vladimir Putin, Angela Merkel
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook