10:20 05 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
606
Seguici su

Carlo De Benedetti e l'inedito elogio di Silvio Berlusconi. Nella compagine di Governo attuale, l'imprenditore di origini torinesi disposto a vedere il 'diavolo' al governo ma non Conte o Salvini.

L’imprenditore ed editore Carlo De Benedetti ha la sua opinione politica rispetto allo scenario attuale.

Strenuo avversario, anche in tribunale, di Silvio Berlusconi, sarebbe oggi disposto a vedere la nascita di un governo composta da Partito Democratico e Forza Italia pur di non dover più vedere alla guida dell’Italia (lui che si è fatto naturalizzare svizzero) Giuseppe Conte o Matteo Salvini.

Secondo Debenedetti (così all’anagrafe), Giuseppe Conte “rappresenta il vuoto pneumatico” e con il caso Autostrade per l’Italia lo avrebbe dimostrato.

Perché a salvare Conte, secondo l’imprenditore, sarebbe stato proprio la pandemia da Covid-19: “È l’unico che ha beneficiato del Covid!”, dice intervistato da Il Foglio.

Ma Carlo De Benedetti ne ha anche per Giorgia Meloni e Matteo Salvini, che vorrebbe vedere isolati in qualsiasi modo, anche trangugiandosi un Silvio Berlusconi risorto al Governo del Paese dopo il quasi default nazionale del 2011.

“Mai avrei immaginato di dire che al mondo esiste qualcosa di peggiore di Berlusconi”, seppure considera il livello di corruzione morale del Cavaliere una delle pagine più buie della storia politica dell’Italia recente.

“Se non fosse stato per Scalfaro (Oscar Luigi, ndr) avremmo avuto Previti (Cesare, ndr) ministro della Giustizia”, dice De Benedetti.

La figlia del fascismo

Giorgia Meloni è la “figlia del fascismo” dice duramente De Benedetti e lo dice da uomo che ha provato “l’orrore” delle leggi razziali sulla sua famiglia di origine ebraica.

E Salvini? Ebbene secondo Debenedetti Matteo Salvini “è un selvaggio privo di qualsiasi cultura”.

Di recente Matteo Renzi lo aveva invece definito il “Bolsonaro de noantri”.

L’elogio di Berlusconi

Infine l’imprenditore torinese riserva a Berlusconi un elogio che questi forse potrebbe anche apprezzare infondo.

“Berlusconi rappresenta nel mondo dell’economia e della politica quello che Alberto Sordi è stato nel cinema. L’arciitaliano. Un grande artista, Sordi. E un grande imbroglione, Berlusconi. Ma comunque un grande.”

Correlati:

Berlusconi sul processo Mediaset: "Non voglio risarcimenti, solo la verità"
Berlusconi a Pd: "Collaborazione istituzionale con maggioranza, ma niente appoggio"
Stato d'emergenza, Berlusconi: "No a sospensione delle libertà costituzionali"
Tags:
Politica Italiana
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook