01:54 23 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
836
Seguici su

La Farnesina fa sapere che è stato un "consueto" incontro istituzionale, nell'ambito dei rapporti con altre autorità, ma Fratelli d'Italia chiede al ministro degli Esteri di riferire in Parlamento.

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e l'ex presidente della BCE, Mario Draghi si sono incontrati lo scorso 24 giugno. Un incontro tenuto segreto, avvenuto lontano dai riflettori e da orecchi indiscreti, rivelato venerdì da Adnkronos.

Fonti della Farnesina hanno successivamente riferito ad Adnkronos, che si è trattato di uno dei "consueti incontri istituzionali che il titolare della Farnesina è solito svolgere anche con altre autorità istituzionali.

Le stesse fonti hanno definito "positivo e proficuo" l'incontro, precisando che "al centro dei colloqui sono stati i dossier europei" in virtù "del ruolo svolto da Mario Draghi ai vertici della Banca centrale europea". 

La strada per il Quirinale

Non sono in pochi a sospettare che l'incontro tra l'ex capo politico del movimento e l'ex capo della Bce, segni l'inizio del cammino di Mario Draghi al Colle. Le ipotesi di Mario Draghi presidente della Repubblica o addirittura successore del premier Conte, sono state sollevate diverse volte, trasversalmente. 

"Che il M5S possa appoggiare Draghi per il Colle mi sembra strano, ma hanno fatto tante di quelle giravolte che tutto è possibile", commenta Claudio Borghi, presidente leghista della Commissione Bilancio della Camera. 

Le reazioni dei politici

"Qualcuno lo incontrerà pure a Draghi e il fatto che il ministro degli Esteri si incontri con l'ex capo della Bce non mi sembra una cosa particolarmente straordinaria", minimizza Borghi. "Certo - ironizza - ad oggi, io non ho ancora capito chi sia il responsabile economico dei 5stelle".

Dello stesso avviso il capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati, Riccardo Molinari.

"Mi sembra una cosa del tutto normale, non ci vedo altro dietro", afferma. "Chiedete piuttosto ai suoi compagni di partito, ai 5Stelle, se non hanno loro altro da dire...", aggiunge.  

Sul piede di guerra, invece, gli altri partiti d'opposizione che chiedono a Di Maio di riferire in parlamento i contenuti dei colloqui con Draghi e la ragione della non ufficializzazione dell'incontro. 

"Giochi di palazzo mentre gli italiani affogano", dichiara Giorgia Meloni. "Fratelli d'Italia non entra nei giochi di palazzo", aggiunge, lanciando una frecciata:"Di Maio vede Draghi e a Conte dice 'stai sereno'", alludendo a possibili accordi per un cambio a Palazzo Chigi.

"l problema è il contenuto dei suoi colloqui, il mandato ricevuto, il motivo della segretezza dell’incontro con Draghi. C’è uno streaming? Di Maio venga a riferire in Parlamento dell’incontro, del contenuto dei colloqui, della posizione eventualmente spesa in nome e per conto dell’Italia", commenta Andrea Delmastro, deputato di FdI.

Tags:
Mario Draghi, Luigi Di Maio, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook