19:02 13 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
125
Seguici su

Il tour del premier Conte all'interno dell'Europa, per convincere i 27 sul Recovery Fund da 750 miliardi, è partito mercoledì da Lisbona. Il primo ministro italiano ha già incontrato gli omologhi di Portogallo e Spagna e ha annunciato che incontrerà Merkel, Rutte e Macron.

I soldi dell'Europa saranno utilizzati in riforme e investimenti che "torneranno utili e vantaggiose anche per l'Olanda" e per i Paesi "frugali". Così ha dichiarato il premier Giuseppe Conte, intervistato dal canale spagnolo La Sexta durante la sua visita in Spagna. "Noi abbiamo un mercato unico, se noi lo frammentiamo, lo spacchiamo, tutte le catene di valore che sono integrate, saranno distrutte", ricorda il primo ministro italiano. 

Mercoledì è avvenuto l'incontro fra il premier Conte e Pedro Sanchez, il suo omologo spagnolo, in cui è stata consolidata la l'intesa sugli strumenti economici da utilizzare per la ricostruzione post-covid in Europa, che vede la linea mutualista dei Paesi del Sud in opposizione con i "frugali" del Nord, contrari al Recovery plan. 

Il Recovery Fund

Sul fondo da 750 miliardi "ci sono alcuni Paesi che hanno dei dubbi", ricorda Conte, ma "c'è una stragrande maggioranza ad avere una prospettiva politica molto chiara. Aggiungiamo anche la Commissione Europea, che ha formulato la proposta, aggiungiamo anche il Parlamento Ue", precisa. 

"Abbiamo la storia dalla nostra parte, si tratta di vincere alcune resistenze", dichiara il premier che preme sull'urgenza di chiudere a luglio le trattative. "È importante – sottolinea – che il negoziato sia chiuso già a luglio: ritardare la risposta sarebbe controproducente. Anche una risposta giusta e adeguata se tardiva non produce effetti".

La chiusura imminente dell'intesa permetterà ai Paesi di avere "un ventaglio di strumenti disponibili nel secondo semestre di quest'anno. Il grosso dei fondi sarà disponibile l'anno prossimo ma è bene che questo negoziato termini quanto prima in modo che tutti possano elaborare un piano di rilancio, per poter programmare gli interventi come sta facendo l'Italia", evidenzia. L'"importante non è soltanto disporre di risorse finanziarie ma saperle spendere. E per poterle spendere in maniera efficace bisogna avere il tempo di elaborare un piano e programmare. 

"Ho fiducia nel coraggio e nella responsabilità della cancelliera Merkel, ha compreso che questo è un appuntamento con la storia", afferma Conte. Al Consiglio europeo non si dovrà "raggiungere un compromesso fra i 27 Paesi ma assumere con coraggio una decisione politica" degli Stati membri. 

 

Tags:
Giuseppe Conte, Spagna, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook