19:19 05 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
391
Seguici su

Gianluigi Paragone esordisce con il suo partito Italexit e si attesta all'1.3% delle intenzioni di voto secondo un recente sondaggio politico.

Adesso anche l’Italia ha il suo Nigel Farage, si chiama Gianluigi Paragone è un ex senatore del Movimento 5 stelle cacciato da quest’ultimo, ed ha di recente dato vita al suo partito.

Italexit, questo il nome della nuova creatura politica, è già in contatto con Nigel Farage, aveva fatto sapere Paragone alcune settimane fa. Addirittura Farage sarebbe molto interessato all’idea di Paragone. Come dire, potrebbe approdare in Italia col passaporto, dato che il Regno Unito è fuori dall’Ue, e potrebbe invitare gli italiani a seguire Paragone che li condurrà per mano sulla stessa strada dei britannici.

Solo che il sondaggio di Termometro Politico dello scorso 3 luglio, dava il movimento politico Italexit all’1,3% al debutto. Per carità, sempre meglio di altri partiti esistenti da molto più tempo e che hanno l’1,8% dei consensi, ma molto poco per portare l’Italia fuori dalla zona euro e dall’Unione Europea.

Un partito solo agli inizi certo, e che potrebbe guadagnare consensi che cascano dal M5s eroso dalla Lega di continuo.

Secondo Gianluigi Paragone, il problema vero dell’Italia è “che molti ormai pensano che le briciole siano il pasto vero”, riporta in un articolo Affari Italiani.

Paragone non è affatto convinto che “l’Europa ci riempirà di soldi” e della Ue e della Bce non si fida.

L’alternativa? Secondo Paragone uscire subito dall’Europa e stampare una propria moneta e intanto l’economica la mantiene con gli strumenti che l’Italia ha a disposizione.

Correlati:

M5s, senatore "ribelle" Paragone dice no al passaggio alla Lega di Salvini
Crisi M5s, dai social Paragone sfida Di Maio sulla sua espulsione
Di Battista difende Paragone: ‘È una risorsa’
Tags:
Politica Italiana
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook