22:46 12 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Nel suo libro dietro le quinte sul suo mandato alla Casa Bianca, l'ex consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton ha dipinto un ritratto abbastanza negativo dell'amministrazione di Donald Trump. Tra le altre cose, il libro afferma che Trump una volta chiese al suo capo dello staff se la Finlandia faceva parte della Russia.

Il primo ministro finlandese Sanna Marin si è trovato nel bel mezzo di uno scandalo sui social media dopo che un'utente di Twitter ha fatto una falsa affermazione.

L'utente, di nome Lin Peace, ha suggerito che, a seguito della pubblicazione del libro dell'ex consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton, in cui afferma tra l'altro che Trump pensava che la Finlandia fosse ancora parte della Russia (non è così dal 1917), Marin avrebbe scherzato sul fatto che gli Stati Uniti fossero sotto l'influenza russa. "A essere onesti, abbiamo pensato lo stesso per gli Stati Uniti", avrebbe detto Marin, secondo il tweet ormai sfatato.

​Il tweet ha raccolto circa 130.000 Mi piace ed è stato condiviso più di 36.000 volte.

Tuttavia, Helena Liikanen-Renger, consulente stampa presso l'ambasciata finlandese a Washington, DC, ha confutato il tweet, mettendo a freno la gioia degli utenti di Twitter, che hanno scritto allegramente che Trump fosse "finlandese".

In un successivo tweet in finlandese, ha confermato che Marin non ha mai commentato nulla di simile sul libro di Bolton.

"Il primo ministro Marin non ha mai commentato questioni relative al libro di John Bolton. Il tweet che si è diffuso negli Stati Uniti ieri non è vero ”, ha twittato Anttikoski.

Una successiva indagine condotta dagli utenti di Twitter ha mostrato che l'idea delle autorità finlandesi che avrebbero fatto commenti simili sugli Stati Uniti è stata precedentemente divulgata, in particolare dall'autore svedese Johan Norberg.

Il libro di John Bolton

Il veterano diplomatico americano, consulente repubblicano e commentatore politico John Robert Bolton è stato consigliere per la sicurezza nazionale sotto il presidente Trump tra il 2018 e il 2019. Dopo le sue dimissioni, ha scritto un libro di successo sul suo mandato, The Room Where It Happened, pubblicato in Giugno 2020.

Nel suo libro, che la Casa Bianca ha tentato senza successo di non far pubblicare, Bolton ha fatto molte affermazioni sorprendenti. Tra  le varie, si è azzardato ad affermare che Trump aveva cercato aiuto cinese con la sua offerta di rielezione, minacciando di ridurre il contributo degli Stati Uniti alla NATO a livello tedesco a meno che i compagni alleati non aumentassero drasticamente le loro spese di difesa, e che ha fatto pressione sui suoi aiutanti per "invadere il Venezuela", che ha affermato che sarebbe stato "bello".

Correlati:

Sanna Marin, ecco chi è la più giovane premier al mondo che viene dalla Finlandia
Le più giovani donne al potere nel mondo
Coronavirus, Finlandia afferma che il picco è "lontano", ripensa le restrizioni
Tags:
Finlandia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook