20:06 14 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
127
Seguici su

La presidente del Senato Alberti Casellati scuote il governo rompendo il silenzio istituzionale. Finito il tempo delle chiacchiere bisogna agire o è mancata assunzione di responsabilità.

“Il tempo del teatrino e delle parole è finito”, è il momento di agire e così ora a rompere il silenzio istituzionale è la presidente del Senato Elisabetta Casellati, esponente di Forza Italia.

La seconda carica dello Stato richiama alle sue responsabilità il Governo accusandolo di immobilismo: “Non ci sono scelte chiare e operative”.

Il richiamo della Casellati è molto duro e al Governo dice che non può presentarsi in Europa chiedendo e pretendendo, se prima non fa egli stesso qualcosa di concreto per l’Italia.

“Mentre si discute, ogni giorno decine di aziende chiudono e centinaia di persone perdono il lavoro”.

Casellati preoccupata dall’incertezza

A preoccuparmi, dice la presidente del Senato Casellati intervistata dal quotidiano La Stampa, è “l’incertezza che porta a non-decisioni e quindi ad una mancata assunzione di responsabilità.”

L’emblema è la scuola secondo la Casellati, dove a ripetizione si è parlato di: “riaperture totali, parziali, alternate, a gruppi, a turni”.

Quale il risultato? Che si è finito con lo “scaricare tutto sulle spalle delle regioni e dei presidi”.

L’inutile monopattino

“La stessa incertezza che coinvolge il mondo delle attività produttive che finisce per fare viaggiare l’economia alla velocità di un inutile monopattino”, dice la Casellati intervistata dal quotidiano La Stampa.

Bisogna puntare sul lavoro, altrimenti non ci sarà “ripresa e i consumi restano al palo”. Bisogna consumare, bisogna mettere i soldi in tasca alle famiglie affinché consumino e poi fare “interventi fiscali, finanziari e di sviluppo a sostegno di economia, famiglie e imprese”.

I vitalizi e la Casellati

Sabato 27 giugno una analisi condotta da Il Fatto Quotidiano ha mostrato come nella Commissione che ha deciso per la riattivazione dei vitalizi ai parlamentari, ci sia stata la mano di Forza Italia e della Casellati.

Nella Commissione vi erano infatti un senatore della Lega, una ex senatrice del M5s ora Lega che hanno votato per il mantenimento del taglio ai vitalizi, quindi un senatore di Forza Italia e due tecnici esterni nominati appunto dalla Casellati espressione di FI che hanno votato per il ripristino.

A favore del ripristino nella Commissione 3 voti su 5.

Correlati:

Al casello passo gratis! Fermato autista rumeno che ha evaso 16 mila euro di pedaggi
Manovra, scontro M5S-Casellati su cannabis
Caso Gregoretti, bufera sul voto della Casellati con le opposizioni: "Non è superpartes"
Tags:
Maria Elisabetta Casellati, Politica Italiana, politica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook