10:29 29 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
409
Seguici su

I finanziamenti europei sono un'opportunità per l'Italia di allinearsi agli obiettivi di digitalizzazione, riconversione verde e resilienza della Ue. In caso contrario rischia di perderli. Lo ha detto il presidente dell'Europarlamento.

I fondi europei "potrebbero non arrivare" senza un piano credibile che contenga "convinta svolta sul Green deal e la digitalizzazione". "Sarebbe assurdo avere tante risorse e non essere capaci di usarle. Per questo c'è bisogno subito di progetti per non lasciare i soldi indietro". Lo ha dichiarato il presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, in un'intervista a Il Messaggero.

"Servono investimenti e riforme per il lavoro e il benessere, non certo per abbassare le tasse" per allineare l'Italia "agli obiettivi europei come il green deal, la digitalizzazione, la capacità di resilienza. Si tratta infatti di soldi utili ai singoli Stati per ricostruirsi, ma al tempo stesso servono all'Unione per rilanciarsi", prosegue Sassoli. 

Taglio dell'Iva

Sulla proposta di Conte di tagliare l'Iva per aumentare la domanda di consumi, Sassoli si dice possibilista, "possono essere interventi temporanei anche utili. In Germania hanno tagliato l'Iva per sei mesi con un costo di 20 miliardi". 

Ma l'Italia ha bisogno di riforme strutturali e non solo per convincere i Paesi frugali, di "scelte chiare di investimenti per le future generazioni". "Noi le stiamo indebitando - sottolinea il presidente del parlamento europeo - e dobbiamo restituire loro un mondo più green, una scuola più moderna, l'accesso alla rete per tutti, una sanità a portata di mano, e più lavoro per giovani e donne. Solo così i debiti diventeranno un'opportunità e non un fardello".

Il Mes potrebbe essere una buona occasione per fare le riforme strutturali. "Sono soldi utili - spiega - per rinnovare la sanità, per aggiustare un sistema nazionale diviso per Regioni che la crisi del Covid ha dimostrato non sempre all'altezza".

Tags:
Italia, David Sassoli, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook