07:40 05 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
202
Seguici su

Il governatore del Lazio ha invitato le forze di Governo all'unità per correre alle prossime elezioni regionali, onde evitare il trionfo delle destre.

Il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti, con un post sulla propria pagina Facebook, ha definito ridicola un'eventuale ipotesi relativa a candidati da presentare autonomamente da parte delle forze di governo nelle prossime elezioni regionali.

"Tra le forze politiche unite a sostegno del Governo Conte prevalgono i no, i ma, i se, i forse, le divisioni. Il motivo è ridicolo: si può governare insieme quattro anni l'Italia ma non una Regione o un Comune percheé questo significherebbe 'alleanza strategica'. Ridicolo!", ha scritto Zingaretti.

Il segretario del Partito Democratico ha quindi sottolineato che la coalizione PD-M5S è l'unica in grado di tenere testa al centrodestra, che corre unito in quasi tutte le Regioni:

"Le alleanze intorno ai candidati sostenuti dal PD sono le uniche che possono fermare le destre, il resto è l'eterno ritorno di vizi antichi di una degenerazione della politica personalistica e autoreferenziale. Tafazzi non e' stato inventato per caso. Questa è la verita'", è stato l'appello di Zingaretti.

Zingaretti ha quindi ribadito che "il riformismo non è testimonianza, è la costruzione di un progetto che cambia le cose realmente per il Paese e non per raccattare voti".

"Faccio un appello a tutti - ha concluso Zingaretti - confrontiamoci con la realtà, cambiamola, ma si smettesse di guardare il mondo dal dirigibile. Andiamo avanti e combattiamo con chi ha le idee e gli strumenti per vincere". 
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook