09:10 30 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
357
Seguici su

A confermare la decisione più volte espressa negli scorsi giorni è stato il ministro degli Esteri Alexander Schallenberg.

L'Austria ha deciso di non cambiare la sua posizione in merito alla riapertura delle frontiere con l'Italia, che per il momento resteranno chiuse, mentre i confini con gli altri Paesi saranno aperti come prima dell'emergenza Covid-19, ha affermato il capo della diplomazia di Vienna Alexander Schallenberg durante una conferenza stampa riportata dai media locali.

"Apriamo verso 7 Paesi confinanti, dove non ci saranno più controlli come prima dell'emergenza col coronavirus. I dati non lo permettono con l'Italia, tuttavia intendiamo aprire il prima possibile".

Allo stesso tempo Schallenberg ha voluto sottolineare che la decisione "non è contro l'Italia", annunciando una nuova valutazione del governo austriaco in relazione ad una possibile apertura delle frontiere già la prossima settimana.

In precedenza era stato reso noto che l'Austria avrebbe potuto riaprire le frontiere con l'Italia solo in alcune regioni, dove la situazione epidemiologica è ritenuta sicura e soddisfacente.

I cittadini austriaci potranno entrare in Italia "qualora l'andamento epidemiologico lo consentirà".

Il cancelliere Sebastian Kurz, che in un primo momento aveva congelato qualsiasi discussione sulla riapertura con l'Italia, nei giorni scorsi era tornato indietro sui propri passi mostrandosi più possibilista. 

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
Tags:
Coronavirus, Confine, Italia, Austria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook