00:33 13 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
4110
Seguici su

L'attenzione di Trump sulle piattaforme di social media è una risposta alla recente decisione di Twitter di aggiungere un avviso di verifica dei fatti ad alcuni suoi tweet.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump afferma che ha ordinato al procuratore generale degli Stati Uniti William Barr a lavorare con gli Stati nel tentativo di far rispettare le leggi esistenti contro le cosiddette pratiche commerciali ingannevoli dei social network.

Barr ha sottolineato che l'ordine esecutivo di Trump non abroga la Sezione 230 del Communications Decency Act, che afferma che "nessun fornitore o utente di un servizio informatico interattivo deve essere trattato come l'editore o il relatore di qualsiasi informazione procurata da un altro fornitore di contenuti informativi".

Il procuratore generale ha osservato che, oltre alle sue future attività con gli Stati, l'amministrazione Trump sta redigendo una proposta legislativa riguardante i social network, secondo Reuters.

Mentre affronta il presunto pregiudizio editoriale delle piattaforme di social network, il presidente degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti che il suo ordine esecutivo rimuoverà lo scudo di responsabilità che attualmente protegge le piattaforme.

​Trump ha affermato che, anche se ci saranno alcune sfide legali contro il suo ordine esecutivo, è fiducioso che la sua amministrazione emergerà vittoriosa dai casi ipotetici.

Inoltre, il presidente degli Stati Uniti ha sostenuto che avrebbe eliminato il suo account Twitter se non fosse stato per la segnalazione ingiusta dei media statunitensi. Ha anche detto che avrebbe definitivamente chiuso Twitter se fosse legalmente possibile.

Prima di diventare presidente, Trump ha affermato che si sarebbe sbarazzato del suo account Twitter personale, sostenendo che il suo uso non era presidenziale.

Perché Trump si sta accanendo contro i social network

L'attenzione di Trump sulle piattaforme di social media è una risposta alla recente decisione di Twitter di aggiungere un avviso di verifica dei fatti ai suoi tweet su possibili frodi con il voto per corrispondenza.

Il presidente degli Stati Uniti ha affermato giovedì che il suo ordine esecutivo è necessario contro il "monopolio" tecnologico che finora ha goduto di "potere incontrollato" per censurare e limitare determinate interazioni umane.

"Non possiamo permettere che ciò accada", ha affermato Trump, parlando del "potere incontrollato". Ha continuato sostenendo che immagina che i democratici appoggeranno la questione, poiché desiderano anche che il cosiddetto monopolio sia regolato.

Poco prima della firma dell'ordine esecutivo di Trump, la portavoce della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha rilasciato una dichiarazione sulla questione, sottolineando che la mossa del presidente "non fa nulla per affrontare il completo fallimento delle grandi società di Internet nel combattere la diffusione della disinformazione".

Ha inoltre affermato che lo sviluppo era più una "disperata distrazione dal suo fallimento nel fornire una strategia nazionale di test per sconfiggere COVID-19". Il bilancio delle vittime degli USA COVID-19 ha superato le 100.000 unità, secondo la Johns Hopkins University.

Correlati:

Coronavirus impoverisce Donald Trump di 1 miliardo di USD in 3 settimane – Report
Coronavirus, Donald Trump abbandona le strette di mano e passa al “Namaste” - Video
Conte ringrazia Donald Trump: Usa nostri stretti alleati e amici
Tags:
USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook