12:12 31 Maggio 2020
Politica
URL abbreviato
0 210
Seguici su

Il presidente del Consiglio ha avuto nel corso del pomeriggio colloqui telefonici non solo con il capo di Stato francese, ma anche con il premier sloveno Janez Jansa. Focus su Recovery Fund e risposta della Ue alla crisi scaturita dalla pandemia di Covid-19.

Palazzo Chigi ha reso noto che il premier Giuseppe Conte ha avuto colloqui telefonici con il premier sloveno Janez Jansa.

"Il Presidente Conte e il Primo Ministro della Repubblica di Slovenia, Janez Jansa, hanno avuto oggi uno scambio di vedute telefonico riguardo alle prospettive del negoziato sul "Recovery Fund" e all'impatto del Covid-19 sul settore turistico," si legge nel comunicato.

Inoltre oggi c'è stata una telefonata tra il presidente francese Emmanuel Macron e il capo del governo Conte con al centro le prospettive dei negoziati sul Recovery Fund.

"Il Presidente del Consiglio e il Presidente della Repubblica francese, Macron, hanno esaminato in una conversazione telefonica le prospettive del negoziato sul "Recovery Fund" in direzione di un risultato davvero ambizioso e di una risposta economica europea all'altezza della sfida rappresentata dalla crisi da Covid-19," il testo della nota di Palazzo Chigi.

In giornata il capo della Farnesina Luigi Di Maio ha scritto sulla sua pagina social che "l'Europa non può fare a meno dell’Italia."

"Perché se si spezza il tronco di un albero, cadono anche i rami. E non si salva nessuno. Uniti per ottenere più risorse. L’Italia si farà rispettare."

Oggi la proposta franco-tedesca per la creazione di un fondo da 500 miliardi di euro da trasferire ai Paesi più colpiti dal Covid-19 aveva ottenuto il placet del commissario per gli affari economici e monetari Paolo Gentiloni, tuttavia il cancelliere austriaco Sebastian Kurz aveva fatto sapere che la posizione del suo Paese, Olanda, Svezia e Danimarca non era cambiata: sì agli aiuti ai Paesi in difficoltà, ma solo nella forma di prestito, e no trasferimenti di denaro a fondo perduto.

La proposta finanziaria di Germania e Francia è piaciuta alla presidente della Bce Christine Lagarde, che inoltre si è espressa a favore di una maggiore sovranità dell'Europa su politica economica e sanitaria, così come per la revisione del patto di stabilità.

Tags:
Coronavirus, Unione Europea, Slovenia, Emmanuel Macron, Francia, Italia, Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook