20:56 07 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
11415
Seguici su

La reazione di Mosca arriva dopo che la Casa Bianca ha pubblicato un post su Twitter, in cui si sostiene che "l'America e il Regno Unito hanno ottenuto la vittoria sui nazisti", senza menzionare l'Unione Sovietica e il suo contributo determinante per la sconfitta di Hitler.

Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato di voler "avere una conversazione seria" con i funzionari statunitensi dopo gli auguri "scandalosi" di Washington per la fine della Seconda Guerra Mondiale.

"Suscitano indignazione i tentativi di distorcere i risultati della sconfitta del nazismo e il contributo decisivo del nostro Paese, che non si fermano a Washington nemmeno nella giorno della solenne celebrazione generale del 75° anniversario della Vittoria, sono estremamente indignati", ha osservato il ministero degli Esteri russo.

"Non possiamo ignorare il commento pubblicato sulle pagine social della Casa Bianca in cui la vittoria sulla Germania hitleriana è attribuita esclusivamente "all'America e al Regno Unito". I funzionari americani non hanno avuto il coraggio e il desiderio di rendere omaggio al ruolo innegabile e ai colossali e sproporzionati sacrifici compiuti dall'Armata Rossa e dal popolo sovietico in nome di tutta l'umanità. Le dichiarazioni dei funzionari statunitensi sono estremamente di cattivo gusto", ha aggiunto il dicastero diplomatico russo.

I diplomatici russi hanno esortato gli Stati Uniti a non provare a riscrivere la storia, ma a commemorare il contributo dell'Unione Sovietica, a prescindere dalle divergenze politiche e geopolitiche che Washington ha con la Russia.

In precedenza sulle pagine social della Casa Bianca erano stati pubblicati post in cui si ricordava che gli Stati Uniti e il Regno Unito erano i Paesi che avevano sconfitto la Germania nazista, mentre l'Unione Sovietica non veniva menzionata.

Tags:
URSS, Russofobia, Occidente, Storia, Seconda Guerra Mondiale, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook