09:21 05 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
0 24
Seguici su

All'inizio di questa settimana il segretario di Stato Mike Pompeo aveva dichiarato che Washington potrebbe non ripristinare mai più i finanziamenti a beneficio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e potrebbe sostituirla con un nuovo organo internazionale.

Il presidente della commissione Esteri della Camera dei Rappresentanti, il democratico Eliot Engel eletto nello Stato di New York, il più colpito in America dal coronavirus, ha avviato un'indagine in relazione alla decisione del presidente Donald Trump di sospendere i finanziamenti statunitensi all'Organizzazione Mondiale della Sanità, emerge da una lettera inviata dallo stesso Engel al segretario di Stato Mike Pompeo.

"Chiedo che il Dipartimento di Stato fornisca alla commissione Esteri entro e non oltre le 17 di lunedì 4 maggio 2020: tutti i documenti che fanno riferimento, o sono connessi sulla decisione di bloccare i finanziamenti all'Oms", si legge nella lettera del rappresentante democratico del Congresso.

La lettera arriva dopo le dichiarazioni del segretario di Stato Pompeo, secondo cui Washington potrebbe non elargire mai più finanziamenti all'Oms e potrebbe addirittura sostituirla con un nuovo organo internazionale.

All'inizio di questo mese il presidente Trump aveva dichiarato che avrebbe sospeso i finanziamenti degli Stati Uniti all'Oms, criticandone la reazione alla pandemia del coronavirus. L'inquilino della Casa Bianca accusa l'Oms di aver taciuto i dati e la gravità del COVID-19 dopo che erano stati segnalati i primi casi in Cina. 

L'anno scorso gli Stati Uniti avevano erogato all'Oms oltre 400 milioni di dollari, avevano fatto sapere dall'organizzazione.

A sua volta il premier italiano Giuseppe Conte aveva ribadito il pieno sostegno di Roma all'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla lotta contro il nuovo coronavirus ma più in generale a tutte le sue attività mentre partecipava alla presentazione della piattaforma dell'Oms contro COVID-19.

Mosca vede negli attacchi all'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) la volontà di alcuni Paesi di giustificarsi per le loro tardive e insufficienti misure per combattere il coronavirus, aveva affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

Tags:
Dipartimento di Stato USA, Mike Pompeo, organizzazione mondiale della sanità, OMS, Donald Trump, Congresso USA, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook