06:12 10 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
372
Seguici su

Manlio Di Stefano e Vito Crimi partono alla carica del PD, ribadendo con forza la loro contrarietà. Per Graziano del Rio, invece, si tratta di un grande successo dell'Italia.

La maggioranza si spacca tra chi ribadisce un deciso no al Mes e chi dice "perché no?". I cinquestelle fanno quadrato sulla contrarietà al discusso fondo salva-stati. Il reggente del movimento, Vito Crimi, in un'intervista al Fatto Quotidiano dice chiaro e tondo che l'Italia non ricorrerà mai al Mes, perché è una "fregatura".

"Se la Spagna vorrà fare ricorso a un Mes light, nessun problema. - dice -  Ma noi non lo voteremo mai in parlamento". 

Ad accedere la polemica è un tweet di Del Rio che, con un certo entusiasmo, scrive: 

"L’utilizzo del MES senza condizioni è un successo del governo italiano. Ora valutiamo se serve utilizzarlo subito per la sanità e intanto proviamo a conquistare un altro risultato: il Fondo per la rinascita europeo".

Parole che hanno fatto arrabbiare gli alleati di governo. Per il capo politico dei cinquestelle si mettono "in discussione la linea del governo e del presidente del Consiglio Conte, che ha espresso la necessità di altri strumenti contro la crisi”.

Il Mes senza condizioni non esiste, argomenta Crimi, prima di tutto perché non è stato ancora approvato, poi “perché queste condizialità sarebbero alleggerite solo nella fase di pre-valutazione del Paese che chieda di farvi ricorso” e pertanto resta il problema di “come e quando si dovrà restituire il prestito, che è tutto da definire”.

Gli fa eco il sottosegretario agli Esteri, Manlio Di Stefano. "Ho sentito Delrio dire che 'il Mes è una disponibilità, è un successo averlo ottenuto senza condizionalità, ammesso che sia così'. In pratica ha ammesso candidamente di non sapere nulla sul tema ma comunque, alla cieca, si è lanciato contro la linea sul Mes del governo e del presidente Conte".

La replica arriva dal capogruppo del PD al Senato, Andrea Marcucci che, dalle pagine di Repubblica, parla di miracolo dell'esecutivo. 

"Il governo non rischia sul Mes, è il governo che ha ottenuto questo miracolo, trasformando il Mes. Legarsi alla terminologia senza andare a vedere che cosa è cambiato, vuol dire rifiutare l'oggettività dei risultati ottenuti da Conte, che è riuscito a fare una rivoluzione. Il Mes ora è a disposizione dei Paesi su interventi prioritari nel campo sanitario senza condizionamenti. E' cassa disponibile e bisogna accedervi. E' un capolavoro o no? Ho difficoltà a comprendere la posizione del M5s", replica. 
Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
Tags:
Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook