10:04 10 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (84)
2141
Seguici su

Non c'è e non può esserci alcuna motivazione politica nelle azioni della Russia in soccorso dell'Italia nella lotta contro il coronavirus, non vale la pena prestare molta attenzione alle varie speculazioni su questo argomento, ha affermato Sergey Zheleznyak, membro della commissione Esteri della Duma.

"Forse alle varie insinuazioni intorno al tema dell'assistenza russa all'Italia nella lotta contro il coronavirus non si dovrebbe prestare molta attenzione. Il compito principale dell'assistenza epidemiologica russa resta evitare l'ulteriore diffusione dell'epidemia e salvare la vita della gente. Ecco perché è molto importante ora non divulgare informazioni false sugli esperti russi e sugli obiettivi dei nostri aiuti umanitari ad altri Paesi", ha affermato il deputato, le cui parole sono state diffuse dal suo ufficio stampa.

Secondo il deputato della Duma, le accuse infondate e assurde sull'aspirazione della Russia di influenzare la politica di alcuni Paesi in cambio dell'assistenza nella lotta contro il coronavirus sono menzogne e provocazioni, tuttavia molti politici stranieri "continuano a rimanere isterici e persino a provare a trovare le cattive intenzioni nell'aiuto umanitario della Russia".

Zheleznyak ha sottolineato l'ovvietà del fatto che sono un ordine politico le dichiarazioni di condanna della Russia di un certo interesse personale, diffuse nei media da singoli personaggi dei Paesi occidentali.

"Non c'è un background politico per le azioni della Russia. Il nostro Paese non agisce mai con metodi prediletti dai Paesi delle cosiddette democrazie occidentali. Non barattiamo aiuto alle persone per revocare le sanzioni e ottenere vantaggi. In Russia si persegue la posizione che l'attuale pandemia è una sfida per tutta l'umanità e se non ci aiutiamo a vicenda non riusciremo a farcela singolarmente", ha concluso Zheleznyak.

Dal 22 al 25 marzo sono arrivati ​​in Italia 15 aerei militari, con cui sono giunti 100 virologi militari russi e specialisti del ministero della Difesa nel campo dell'epidemiologia, 8 squadre mediche e infermieristiche per la lotta contro il coronavirus, nonché attrezzature per misure diagnostiche e di disinfezione. Successivamente gli esperti militari russi sono stati inviati su disposizione delle autorità italiane in Lombardia, la regione con i maggiori focolai dell'epidemia.

Tema:
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (84)
Tags:
Occidente, Russofobia, Cooperazione, Duma, Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook