14:27 14 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
4152
Seguici su

Il ministero degli Esteri siriano ha definito "fabbricato" il rapporto dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opcw), secondo cui le forze fedeli al presidente Assad avrebbero usato armi chimiche nel 2017.

L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opcw) aveva pubblicato ieri un rapporto sui risultati delle indagini sugli attacchi chimici avvenuti in Siria nel 2017. Secondo le conclusioni del pool investigativa, gli attacchi aerei avvenuti nella provincia di Hama con l'uso di munizioni al cloro e al sarin erano stati condotti dall'aviazione militare siriana.

"Il rapporto dell'Opcw sull'uso di armi chimiche nel villaggio di Latamna nel 2017 contiene conclusioni false e inventate volte a distorcere i fatti e ad accusare le autorità siriane. Il rapporto si basava su fonti preparate e fabbricate dai terroristi di Jabhat al-Nusra* e dai cosiddetti Caschi Bianchi conformemente alle istruzioni dei loro referenti di Stati Uniti, Turchia ed altri Paesi occidentali", - si afferma in un comunicato del dicastero diplomatico di Damasco riportato dal canale Ikhbariya.

La diplomazia siriana ha condannato questo rapporto ed ha respinto tutte le conclusioni in esso contenute, sottolineando che le truppe dell'esercito siriano non hanno mai usato armi chimiche. Il dicastero siriano ha paragonato questo rapporto con uno simile dell'Opcw sull'uso di armi chimiche a Douma nella periferia di Damasco, rilevando che si tratta di un'altra "vergogna" per l'organizzazione.

In precedenza il rappresentante permanente russo presso le organizzazioni internazionali ubicate a Vienna Mikhail Ulyanov, commentando il rapporto, aveva affermato che la colpevolezza di Damasco nel presunto attacco chimico ad Hama nel 2017 è esclusa, come confermato dai dati dei radar americani, e in generale gli attestati degli investigatori che hanno preparato il rapporto sono discutibili. La missione permanente della Federazione Russa presso le Nazioni Unite ha in aggiunta affermato che il rapporto dell'Opcw non è credibile e le conclusioni sono state tratte esclusivamente sulla base di un'indagine a distanza senza sopralluoghi sul luogo dove sono avvenuti i fatti.

movimento terroristico fondamentalista islamico vietato in Russia

Tags:
Terrorismo, Geopolitica, Occidente, Esercito della Siria, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche - OPAC, Armi chimiche, crisi in Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook