03:29 31 Maggio 2020
Politica
URL abbreviato
0 121
Seguici su

La domanda sul prolungamento del Trattato sulla riduzione delle armi strategiche dovrebbe essere rivolta a Washington, poiché le iniziative per rompere l'accordo non provengono da Mosca, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"Questa domanda deve essere posta a Washington. Il trattato START continua ad essere l'unico documento sulla limitazione delle armi. E' un trattato molto importante per il mondo intero. Le azioni per rompere questo documento, da non rinnovare, non provengono da Mosca. Piuttosto, è la riluttanza dei nostri colleghi americani, in relazione alla quale abbiamo ripetutamente espresso il nostro dispiacere", ha detto Peskov in risposta a una domanda dei giornalisti sulle prospettive di prorogare il trattato START durante la pandemia di coronavirus, dato che la parte americana non ha precedentemente mostrato il desiderio di avviare i negoziati.

"Sfortunatamente non si tratta solo di un'impressione, ma è una realtà con cui abbiamo a che fare. In effetti il coronavirus ha messo in pausa molti processi vitali, è una realtà che dobbiamo affrontare", ha aggiunto il rappresentante del Cremlino.

Putin: Russia pronta a prolungamento Start-3 senza alcuna condizione

Il presidente russo Vladimir Putin aveva in precedenza dichiarato che la Russia è pronta a prendere la decisione senza precondizioni per l'estensione del trattato Start-3.

"C'è un altro aspetto dell'agenda sul disarmo: START-3. Sta per scadere. Tutte le nostre proposte sono sul tavolo per estendere questo accordo. Finora non abbiamo ricevuto alcuna reazione dai partner. A questo proposito voglio ribadire la posizione della Russia: la Russia è pronta immediatamente, appena possibile, senza alcuna condizione preliminare, ad estendere il trattato START-3", le parole del capo di Stato russo.

Start III

Start III (Trattato strategico di riduzione delle armi) è un trattato di disarmo nucleare bilaterale proposto tra gli Stati Uniti e la Federazione Russa. Presuppone di ridurre drasticamente dagli arsenali dei due eserciti le armi nucleari presenti nei due Paesi e continuare gli sforzi di riduzione delle armi oggetto dei trattati Start I e Start II.

Tags:
trattato Start, Cremlino, Casa Bianca, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook