01:33 28 Maggio 2020
Politica
URL abbreviato
0 43
Seguici su

Mahmoud Jibril, l'ex primo ministro libico, infettato dal nuovo coronavirus COVID-19, è morto in un ospedale al Cairo. Lo riporta il canale televisivo Al-Arabiya.

Secondo quanto riportato dai media, il presidente del partito della Coalizione delle forze nazionali libiche degli ultimi anni è stato ricoverato in ospedale lo scorso 27 marzo, dopo esser risultato positivo al coronavirus. In seguito, è stato attaccato ad un ventilatore polmonare.

Jibril fu il primo ministro nel governo provvisorio creato dagli oppositori di Muammar Gheddafi dopo l’inizio della rivolta nel 2011. Il Consiglio transitorio smise di lavorare nell'agosto 2012, cessando il suo mandato al parlamento, in cui il partito di Djibril ebbe la maggioranza dei seggi.

Stando ai dati del Johns Hopkins University Coronavirus Resource Centre, il numero dei casi accertati di contagio da COVID-19 ammonta a 18.

L'Organizzazione mondiale della sanità l'11 marzo ha definito l'epidemia da coronavirus COVID-19 una pandemia. Secondo gli ultimi aggiornamenti, il bilancio mondiale dei casi di contagio ha ormai superato la soglia di un milione e il bilancio delle vittime è vicino a 67.000.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook