05:02 09 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
0 50
Seguici su

Secondo Krasimir Karakachanov, il ministro della Difesa della Bulgaria, i leader europei non sono riusciti a far fronte all’emergenza provocata dal Coronavirus.

“Cosa sta accadendo ai grandi paesi: si sono autoisolati, hanno chiuso le frontiere. E dove effettivamente sta ora l’idea della solidarietà europea? Cosa sta succedendo allo Spazio Schengen con i confini chiusi? Ciò dimostra che l’elitè europea è artificiale e in Europa non ci sono leader. Questa è la situazione, malgrado alcuni possano arrabbiarsi con me e dire che le mie dichiarazioni siano eccessive e politicamente scorrette”, ha affermato il ministro in un’intervista al centro di informazioni e analisi Epicenter.

Come riferito da Karakachanov, la Bulgaria finora non ha ricevuto dall’Unione Europea nemmeno una mascherina.

“Per quanto riguarda le maschere, ci aiutano la Cina e la Turchia, paesi con visioni del mondo leggermente diverse sul ruolo dello stato e delle sue istituzioni nel quadro internazionale”, ha detto.

L’unica istituzione abile di aiutare al paese è lo Stato stesso, ha sottolineato il capo del ministero della Difesa.

“E’ emerso che l'unica struttura in Europa che può prendersi cura dei cittadini di un paese non è la costosa burocrazia europea che rilasciava direttive e si impegnava su questioni come matrimoni gay, ruoli di genere e altre idee inventate con le quali ha cercato di distruggere l'unica istituzione che funziona – lo stato nazionale stesso”, ha dichiarato Karakachanov.

Il ministro ha inoltre espresso indignazione per il fatto che varie organizzazioni non stanziano fondi per contrastare la diffusione del coronavirus.

“Io chiedo: dove sono tutti coloro che hanno ricevuto miliardi di euro per anni per promuovere le convenzioni su matrimoni gay, che hanno "partorito" da sette a otto sessi e hanno condannato i paesi europei che non lo accettavano. Dove sono finiti quelli che andavano in giro a contare anatre e passeri: dove sono adesso queste persone? Perché non stabilire ora dei fondi simili a quelli, ma per combattere il coronavirus e aiutare le istituzioni nazionali e statali in tutta l’Europa. Non sto parlando della Bulgaria. La situazione in Bulgaria è decisamente migliore rispetto a molti altri paesi europei che sostenevano le idee del liberalismo. Guardate i casi di Francia, Spagna, Italia, Regno Unito, Germania”, ha esclamato il ministro.

Secondo Karakachanov, la Bulgaria è completamente preparata all’emergenza: “sono avviati i lavori di costruzione di un ospedale da campo militare per 500 persone, anche l'esercito è pronto a montare tende per il trattamento medico di altre 5.000 persone nei campi”.

Al momento in Bulgaria sono stati registrati 112 casi di contagio dal COVID-19 con tre decessi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook