05:03 31 Marzo 2020
Politica
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
366
Seguici su

Le opposizioni presentano le loro proposte al Governo dopo l'emanazione del decreto straordinario 'Io resto a casa'. Salvini e Meloni chiedono il blocco totale dell'Italia per 15 giorni.

Sul nuovo decreto del presidente del Consiglio denominato ‘Io resto a casa’, intervengono le opposizioni, in particolare Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, che tra poco incontrerà Conte, chiede un commissario straordinario con pieni poteri e Matteo Salvini che chiede sia chiusa tutta l’Italia.

Le richieste di Matteo Salvini

Per Salvini “quello annunciato dal governo è un primo passo, lo apprezziamo ma non basta”.

Salvini chiede che si faccia in fretta, probabilmente spinto dalle parole e richiese del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che vorrebbe bloccare tutto per 15 giorni.

“Dobbiamo fare in fretta e di più, senza tentennamenti. Chiudere tutto e subito, senza lasciare spazio a dubbi o interpretazioni. E mettere a bilancio per aiutare SUBITO famiglie e imprese (soprattutto i piccoli) non 7 ma 70 miliardi, e che in Europa non perdano tempo a discutere”.

E poi il leader della Lega aggiunge: “Ogni giorno perso è un dramma, volere è potere”.

Se sul lato italiano mantiene una linea più collaborativa, Salvini non fa sconti a Bruxelles alla quale rinfaccia i silenzi e le “vaghe promesse” e manda a dire: “servono tanti tanti soldi, subito”.

Quindi l’affondo più duro all’Unione Europea:

“I miliardi si trovarono per aiutare le banche tedesche o per finanziare la Turchia. Adesso che ha bisogno l’Italia non si può?”

Giorgia Meloni chiede il commissario straordinario

A breve, annuncia Meloni via Facebook, incontrerà il premier Conte, al quale presenterà le sue quattro proposte per far uscire l’Italia da questa situazione senza precedenti nella storia repubblicana e non solo.

  1. Nominare subito un commissario straordinario con poteri di ordinanza sul modello di Guido Bertolaso dopo il terremoto de L’Aquila.
  2. Tutti a casa per due settimane. Chiusura in tutta Italia di tutte le attività salvo i servizi essenziali che vanno garantiti.
  3. Sostegno imponente dello Stato per tutelare aziende, lavoratori autonomi e posti di lavoro con sospensione di tributi, mutui, bollette e pagamenti di ogni genere, cassa integrazione per tutti e ammortizzatori sociali per P. IVA.
  4. Servono decine di miliardi. Pretendiamo pieno sostegno da parte della UE e della BCE, non intendiamo perdere tempo a discutere di parametri europei.

Berlusconi impegnato per l’intervento dell’Europa

Silvio Berlusconi leader di Forza Italia è invece impegnato sul fronte europeo affinché si coordino gli sforzi per superare la situazione.

“Bene che il Consiglio europeo si sia attivato per coordinare gli sforzi dei 27 Paesi membri per affrontare l’emergenza Coronavirus. Abbiamo chiesto per primi un impegno rapido in questa direzione.

Fa ben sperare il fatto che la medesima richiesta sia appena venuta dal presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron”.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Gabbiano "si interessa" del coronavirus a Roma - video
Questa foto conferma quanto sia importante lavarsi le mani durante l’epidemia di coronavirus
Coronavirus, “Andate dai malati” - Papa Francesco esorta i sacerdoti
Tags:
Silvio Berlusconi, Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook