14:52 03 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
5520
Seguici su

L'emergenza coronavirus ricompatta le forze di governo rafforzando il consenso degli elettori e accorciando la distanza con la Lega. Questo il quadro emerso con il sondaggio di Ixè.

Cresce il consenso delle forze di governo, diminuisce quello della Lega per l'"effetto coronavirus". La maggior parte degli italiani ritiene adeguate le misure adottate per affrontare l'emergenza e valuta positivamente l'operato del governo. Lo rivela il sondaggio dell'istituto Ixè per la trasmissione Cartabianca, in onda su Rai Tre.

Si riduce a soli 5 punti la distanza tra Pd e Lega, il M5S recupera lievemente e per la prima volta dopo mesi Fratelli d'Italia, il partito di Giorgia Meloni, subisce un calo. In caduta libera il partito di Renzi, scivola sotto il 3%. 

La Lega, rispetto alle rilevazioni dello scorso 25 febbraio, passa dal 27,7% al 27,2%, sotto la soglia del 30% e sempre più lontano dal risultato ottenuto alle scorse europee. Il PD insegue il partito di Salvini portandosi dal 21,4% al 22%, tornando al 22,7% ottenuto alle consultazioni dello scorso maggio. 

Recupera uno 0,3% il M5S che si porta al 15,7%, un risultato ancora lontanissimo dal consenso ottenuto alle politiche del 2018. Aumenta la distanza con FdI, che perde 0,3 punti, e si ferma a 13,4% punti di fiducia. 

Anche il partito di Silvio Berlusconi, Forza Italia, cresce lievemente al 6,2%, mentre Italia Viva sprofonda sotto i tre punti percentuali, portandosi al 2,8%. 

Il consenso dei leader

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si conferma il leader più apprezzato, con il 40% dei consensi. Lo segue Giorgia Meloni che con il 33% si stacca di due punti da Matteo Salvini, al 31%. Il segretario del PD, Nicola Zingaretti, si avvicina al leader leghista, con il 28%, mentre Luigi Di Maio arriva al 22%.

Tags:
Giuseppe Conte, Lega, PD, Nicola Zingaretti, Sondaggi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook