13:27 09 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron dopo il XXXV vertice intergovernativo italo-francese si sono espressi su varie situazioni che coinvolgono entrambi i paesi, anche nel panorama internazionale. Tra gli argomenti toccati quelli della questione economica e dell'epidemia del coronavirus.

"Italia e Francia vogliono lavorare insieme per rendere l'Ue più solidale, più sicura, più sociale, più rispettosa dell'ambiente e anche più forte del mondo. Non siamo soddisfatti del vertice del bilancio, nelle prossime settimane dobbiamo continuare a lavorare per un compromesso valido per perseguire l'agenda strategica. [...] L'obiettivo è di arrivare a un'unione bancaria", ha aperto così il presidente Giuseppe Conte la conferenza stampa del vertice italo-francese tenutosi a Napoli giovedì.

"Grazie al suo lavoro e a quello del presidente Mattarella oggi ritroviamo una strada comune. (Questo è, ndr) il vertice del rilancio. Questo vertice del rilancio franco-italiano è importante non solo per i nostri due Paesi ma è un elemento di equilibrio e dinamismo per l'Ue", ha commentato il presidente Emmanuel Macron.

Questo vertice Italia-Francia rappresenta "un salto di qualità", soprattutto in campo economico, ha detto Conte. "Vogliamo far crescere i nostri campioni europei, penso alla cantieristica o al reparto automobilistico. La componente economica è uno dei fiori all'occhiello dei nostri rapporti. Italia e Francia sono partner irrinunciabili l'una dell'altra. I nostri Paesi hanno delle economie complementari" ha affermato il premier italiano. Quelli economici rappresentano l'eccellenza dei nostri rapporti bilaterali, con uno scambio di 86 miliardi di euro.

Come agire sul coronavirus

"È un virus che ci riguarda tutti quanti e la situazione verrà risolta solo con una perfetta cooperazione internazionale. Dobbiamo sapere che ci devono essere risposte europee, dobbiamo adeguarci. Abbiamo bisogno di grande flessibilità. Chiudere le frontiere? Pare che il virus non si fermi ai confini..." ha affermato il presidente francese, rispondendo a chi gli chiedeva se avrebbe accolto la richiesta di Marine Le Pen di sospendere Schengen a causa del virus.

"Chiudere le frontiere sarebbe un danno irreversibile economico e non praticabile. Oggi ci viene proposto di aprire tutto ma questi stessi che ce lo dicono, ieri ci dicevano di chiudere tutto, ci è stato proposto anche di chiudere Schengen..." ha detto il premier Giuseppe Conte al termine del vertice, rispondendo a una domanda sulle polemiche politiche circa le misure adottate per l'emergenza coronavirus.

Il premier Conte ed il presidente francese Emmanuel Macron si sono riuniti oggi a Napoli per un vertice bilaterale intergovernativo. Il summit, a cui ha preso parte una delegazioni di ministri dei rispettivi Paesi, mira al rilancio della cooperazione tra Italia e Francia sigillato dalla firma del Trattato del Quirinale, messo in cantiere durante il bilaterale di Lione, nel 2017, ma poi congelato a causa delle crescenti tensioni, tra Roma e Parigi.

Tags:
Emmanuel Macron, Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook