08:00 10 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
2314
Seguici su

Riprende dopo due anni di sospensione, il bilaterale intergovernativo fra Italia e Francia. Durante l'incontro tra Macron e Conte verrà rilanciato il Trattato del Quirinale per rinsaldare fra i due paesi la cooperazione economica, politica e militare con uno sguardo particolare allo Spazio.

Questo pomeriggio il presidente francese Emmanuele Macron incontrerà a Napoli il premier Giuseppe Conte. Il vertice intergovernativo vedrà la presenza di una delegazione ministeriale e industriale dei due Paesi. Per l'Italia sarà presente il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, il ministro degli Affari europei, Vincenzo Amendola, il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, che si confronterà con la sua omologa francese, Florence Parly, su Libia e Sahel. 

Sul tavolo si parlerà, molto probabilmente, del decreto missioni, con cui l'Italia prenderà l'impegno di incrementare la sua presenza in Sahel, per contrastare la recrudescenza del terrorismo di matrice islamica, strettamente interconnesso alla Libia. 

Ma la vera posta in gioco del vertice sarà il rilancio del Trattato del Quirinale, messo in cantiere nell'incontro di Lione del settembre 2017, ma congelato negli ultimi due anni a causa delle tensioni tra Italia e Francia, iniziate dopo la rottura dell’accordo Stx-Fincantieri e acuite con l'insediamento del governo giallo-verde.

Il 35esimo vertice intergovernativo, riprende infatti dopo due anni di sospensione e mira a rinsaldare i rapporti Italia-Francia in vista della nuova geometria europea che scaturirà nel post-brexit. Nel nuovo assetto l'Italia potrebbe essere un nuovo partner importante e potrebbe costituire una leva di traino nella Ue. 

In particolare per quanto riguarda le politiche dello Spazio, la nuova frontiera militare per un'Europa che vuole consolidare la propria sovranità bellica all'interno della Nato. Francia e Italia sono le maggiori "azioniste" dell'Esa, concorrendo rispettivamente con il 20% e il 15% al budget dell'agenzia europea. 

Nel 2019 la Ue ha iniziato la sua "corsa allo Spazio", stanziando finanziamento record da 12,45 miliardi di euro in 3 anni. L'Italia, con 2,28 miliardi di finanziamenti, il 73% in più rispetto a 3 anni fa, è il terzo paese a distinguersi per il suo contributo nello sviluppo dell'attività dell'Esa. 

Le altre materie che saranno oggetto di discussione saranno la svolta green, i flussi migratori, gli accordi di politica industriale, l'allargamento della Ue, all'interno di un quadro di cooperazione bilaterale e interconnessione.

Tags:
Emmanuel Macron, Giuseppe Conte, Sergio Mattarella, Napoli, Francia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook