16:17 28 Marzo 2020
Politica
URL abbreviato
0 41
Seguici su

Il voto nazionale sulle modifiche alla Costituzione si terrà il 22 aprile. La data è stata approvata dal presidente russo Vladimir Putin, ha comunicato il presidente della commissione sulla legislazione statale della Duma di Stato (la camera bassa del parlamento di Mosca), Pavel Krasheninnikov.

Nella giornata di oggi il copresidente del gruppo di lavoro per la preparazione degli emendamenti alla Costituzione russa Andrey Klishas ha proposto al presidente Putin di tenere il voto nazionale sugli emendamenti alla Costituzione il 22 aprile. A suo avviso, il 19 aprile finisce il digiuno ortodosso e il 24 aprile inizia il mese sacro del Ramadan musulmano, di seguito il 22 aprile risulta essere “la data ottimale”.

"Si, Vladimir Vladimirovich (Putin, ndr) è d’accordo con questo", ha detto Krashennikov ai giornalisti dopo un vertice del presidente russo con il gruppo di lavoro per la preparazione degli emendamenti alla Costituzione.

Il precedente governo, guidato dal premier Dmitry Medvedev, si era dimesso il 15 gennaio. Il fatto è avvenuto dopo il messaggio presidenziale all'Assemblea federale, in cui Vladimir Putin aveva delineato le iniziative per modificare la Costituzione. In particolare, il presidente russo ha proposto di attribuire alla Duma il diritto di approvare la candidatura del primo ministro, dopodiché il capo di Stato non avrà più il potere di bloccare la nomina.

 

Tags:
Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook