22:41 29 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
5422
Seguici su

L'Italia e la Russia presto firmeranno un accordo che regolerà la cooperazione nelle zone in cui ambedue i Paesi svolgono operazioni, tanto marittime quanto aeree.

I governi di Roma e di Mosca hanno intenzione di siglare un accordo per lo svolgimento di operazioni di salvataggio sui sottomarini in stato di avaria.

A riferirlo, a margine della sua visita a Roma, è il titolare del Ministero della Difesa di Mosca, Sergey Shoigu:

"Stiamo preparando un accordo che riguarda lo svolgimento di interventi sui sottomarini in stato di avaria".

Il ministro ha definito l'accordo molto importante, auspicando che "nel prossimo futuro il gruppo che sta approntando il documento porti a termine il proprio lavoro, così da poterlo approvare".

Shoigu ha sottolineato che la collaborazione avrà come scopo principale quello di applicare gli accordi per eliminare i rischi di pericolosi incidenti aerei e marittimi.

"Si tratta di un accordo, gli accordi si applicano in toto. Ci auspichiamo di inserire delle aggiunte in questi accordi, che vadano a regolare le distanze di spostamento di velivoli e natanti, specialmente in quelle zone in cui svolgiamo operazioni congiunte, pattugliamenti congiunti o sorveglianze congiunte", ha aggiunto il ministro.

Shoigu ha inoltre espresso la propria speranza, affinché l'Italia accetti di partecipare alla prossima edizione dei Giochi Mondiali Militari ARMIYA:

"Spero che i nostri colleghi partecipino ad una delle oltre 40 competizioni", ha concluso il funzionario russo.

Quest'oggi a Roma si è tenuto l'incontro bilaterale nel formato 2+2 tra i ministri degli Esteri e della Difesa di Italia e Russia.

L'ultimo summit ufficiale in questo formato si era tenuto il 6 agosto 2013 in Villa Madama, a Roma, quando al summit parteciparono i ministri degli Esteri della Repubblica Italiana e della Federazione Russa, Emma Bonino e Sergey Lavrov, e i ministri della Difesa Mario Mauro e Sergey Shoygu.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook