03:15 05 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
123
Seguici su

Palazzo Chigi e Quirinale smentiscono le voci su una possibile ricerca di nuova maggioranza da parte del premier Conte. Ma Goffredo Bettini (PD) lancia la provocazione: "Renzi è una tigre di carta che può fare solo danno, si prepari uno scenario alternativo a Italia Viva".

Con una nota Palazzo Chigi "smentisce tutte le ricostruzioni, apparse sui giornali, relative alle presunte intenzioni di Giuseppe Conte. Il premier non è alla ricerca di altre maggioranze diverse da quella che attualmente sostengono il governo". 

"In particolare alcuni virgolettati, affermazioni e frasi che ieri sarebbero state scambiate, al Quirinale, nel corso del colloquio avvenuto tra il Presidente della Repubblica Mattarella e il presidente del Consiglio Conte sono esercizio di fantasia e le connesse ricostruzioni risultano arbitrarie", specifica la nota.

La precisazione arriva all'indomani dell'incontro tra il premier Giuseppe Conte, e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Durante l'incontro è stato trattato il tema delle fibrillazioni all'interno della maggioranza di governo, dovute all'opposizione di Italia Viva alla riforma della giustizia. 

"Conte è impegnato con i tavoli di lavoro per l'agenda di governo 2023, tavoli a cui partecipano le forze di maggioranza, Italia viva inclusa. L’unico pensiero del presidente è rilanciare l’azione di governo per far partire le tante riforme che il Paese aspetta", si precisa.

Lo "stupore" del Quirinale

Le smentite arrivano anche dalla Presidenza della Repubblica. Nel comunicato del Colle si parla di "stupore per le ricostruzioni apparse in qualche quotidiano, in cui, anche con virgolettati, si attribuiscono abusivamente intenzioni al Capo dello Stato riguardo alla situazione politica, con riferimento a uno degli incontri che avvengono frequentemente tra il Presidente della Repubblica e il Presidente del Consiglio".

Bettini(PD): "Preparare scenari alternativi"

A chiedere di guardare a una maggioranza alternativa è invece l'esponente dem, Goffredo Bettini. Lo stesso che nell'agosto 2019 aveva promosso l'alleanza di governo tra M5S e PS. Secondo Bettini il governo deve essere pronto a sostituire Matteo Renzi e Italia Viva, perché rende "instabile l'azione dell'esecutivo Conte" nel tentativo fallimentare di "creare un terzo polo". 

"Quanta pazienza si può avere ancora con il fiorentino? - scrive in un post di Facebook - "Difficile dirlo. I margini, comunque, sono molto risicati. Ecco perché consiglio, in attesa di scelte più sagge di Italia Viva, di preparare al più presto scenari alternativi. Dopo Conte non c'è per il Pd un altro governo. Se Renzi vuole farlo, lo deve fare con Salvini e la Meloni".

"C'è invece la possibilità - prosegue - certamente allo stato attuale tutta da costruire, di sostituire Italia Viva con parlamentari democratici (in quanto non sovranisti, illiberali e autoritari) pronti a collaborare con Conte fino alla fine della legislatura. Penso anche che, in questo scenario, nel Parlamento si aprirebbe una riflessione perfino nel gruppo renziano".

Tags:
Quirinale, Giuseppe Conte, Matteo Renzi, Italia Viva, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook