19:33 07 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (48)
373
Seguici su

I criminali nazisti sfuggiti alla giustizia dovrebbero rispondere dei propri crimini a prescindere dalle circostanze, ha riferito a Sputnik un rappresentante dell'Ambasciata russa in Canada.

In precedenza il Comitato Investigativo della Federazione Russa aveva chiesto al Canada di fornire i fascicoli dei processi contro Helmut Oberlander, un ex traduttore di un commando di Ss, esecutore di un eccidio di orfani nella città sovietica di Yeysk (oggi in Russia) nel 1942. Secondo le indagini, Oberlander lavorava come traduttore nella divisione SS-10 "sotto la direzione del dottor Kurt Christmann, dotata di camere a gas mobili.

"La posizione della Russia è ben nota: i criminali di guerra nazisti ed i collaboratori dei nazisti, compresi quelli che si sono rifugiati in Canada per sfuggire alla giustizia, dovrebbero essere puniti a prescindere dall'età per le atrocità commesse in cui sono stati coinvolti. I crimini nazisti non vanno in prescrizione", - ha detto l'interlocutore dell'agenzia.

Il Comitato Investigativo della Russia si è rivolto al Canada dopo che Sputnik ha pubblicato documenti d'archivio sul massacro di orfani da parte delle Ss ad Yeysk nel 1942 lo scorso autunno. Oberlander, di nazionalità tedesca nato in Ucraina, ha sostenuto di non aver partecipato ai crimini contro i civili.

Finora il ministero della Giustizia del Canada non ha confermato o smentito ufficialmente di aver ricevuto la richiesta delle autorità giudiziarie russe, riferendosi all'accordo di assistenza giudiziaria reciproca, in base al quale tali richieste sono riservate.

Tema:
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (48)
Tags:
Canada, URSS, Russia, Seconda Guerra Mondiale, Crimini di guerra, Nazismo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook