11:06 03 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
3414
Seguici su

Il Pew Research Center ha pubblicato un nuovo sondaggio all'inizio della settimana, affermando che il sostegno pubblico nei confronti della NATO era fortemente diminuito in USA e nei principali paesi europei da quando il presidente Donald Trump si era trasferito alla Casa Bianca.

Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha dichiarato sabato che la "presunta morte" dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) è stata "gravemente esagerata", aggiungendo che gli ideali e i valori dell'Occidente avrebbero prevalso.

"Sono felice di riferire che la morte dell'alleanza transatlantica è "gravemente esagerata". L'Occidente sta vincendo e stiamo vincendo insieme", ha detto Pompeo durante il discorso alla Conferenza di sicurezza di Monaco.

L'affermazione di Pompeo arriva in seguito al recente sondaggio d'opinione che ha mostrato del Pew Research Center che il numero di persone che vedono il blocco militare in maniera positiva è sceso di almeno il 10% negli Stati Uniti (dal 62% al 52%), Francia (dal 60% al 49%) e Germania (dal 67% al 57%) tra il 2017 e il 2019.

Il presidente francese Emmanuel Macron, tuttavia, ha espresso il suo disaccordo, affermando che "l'Occidente si sta indebolendo".

"C'è un indebolimento dell'Occidente. C'è una politica americana che è iniziata diversi anni fa e non solo sotto questa amministrazione che include un certo tipo di "ritirata", un ripensamento delle sue relazioni con l'Europa", ha detto Macron.

Non è la prima volta che il presidente francese esprime disaccordo sul punto di vista comune sulla situazione nel blocco.

Lo scorso novembre, durante un'intervista, Macron ha dichiarato che i paesi europei non potevano più fare affidamento sugli Stati Uniti per difendere gli alleati della NATO, aggiungendo che "ciò che stiamo vivendo attualmente è la morte cerebrale della NATO".

Le accuse contro Huawei

Il Segretario di Stato americano ha anche toccato la questione del colosso tecnologico cinese Huawei, affermando che la società di telecomunicazioni è usata dal governo cinese per aumentare l'influenza nel cyberspazio.

"Huawei e altre società tecnologiche cinesi supportate dallo stato sono cavalli di Troia per l'intelligence cinese", ha detto Pompeo.

Washington ha formalmente inserito nella lista nera Huawei e altre società tecnologiche cinesi a maggio 2019, citando le loro minacce alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Tuttavia, mentre i maggiori colossi della tecnologia statunitensi tra cui Microsoft, Intel e Google hanno espresso preoccupazione per il fatto che le restrizioni contro le società cinesi potrebbero portare a miliardi di dollari in esportazioni perse, il Ministero del Tesoro ha ripetutamente esteso le licenze che consentono alle società tecnologiche statunitensi di continuare a fare affari con la nazione asiatica.

La dipendenza dell'Europa dal gas russo

L'alto funzionario degli Stati Uniti ha dichiarato che Washington avrebbe stanziato fino a $ 1 miliardo per potenziare i progetti energetici nell'Europa orientale al fine di ridurre la sua dipendenza dal gas naturale russo.

"Gli Stati Uniti attraverso la International Development Finance Corporation, e con il sostegno del Congresso degli Stati Uniti, intendono fornire fino a $ 1 miliardo di finanziamenti ai paesi dell'Europa centrale e orientale della Three Seas Initiative", ha affermato Pompeo.

Correlati:

Pompeo accusa ancora una volta la Russia di esasperare situazione in Siria
USA pronti a coprire il 100% del fabbisogno energetico della Bielorussia - Pompeo
Pompeo: la Cina è la "principale minaccia dei nostri tempi"
Tags:
USA, Mike Pompeo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook