09:57 21 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
111
Seguici su

Salvini non teme la Meloni per la leadership nel centrodestra, e spera anzi che gli altri partiti crescano per raggiungere il 50% utile a governare nel Paese.

Salvini risponde alle domande della stampa internazionale che gli chiede a proposito della sua collocazione all’interno del centrodestra.

Matteo Salvini dice di non sentirsi il rappresentante della destra radicale, non ambisce a questo ruolo perché il suo 32% è indice di una scelta di “parlare a tutti”.

Per quanto riguarda poi la leadership all’interno del centrodestra, risponde alle domande che insinuano una lotta a due con Giorgia Meloni.

Per arrivare al 50% la Lega non basta, servono Meloni, Berlusconi, Toti e le liste civiche”, dice Salvini, che poi auspica che anche gli altri partiti crescano accanto al suo:

“La Lega da sola vale Pd e 5 Stelle insieme, le due forze di governo”, conclude.

L’attacco al Governo sull’economia italiana

Via Facebook Matteo Salvini commenta i dati sulla crescita dell’economia italiana appena pubblicati dall’Unione Europea e ironizza sull’attuale governo:

“Crescita 2020, Italia ultima in Unione Europea. Il governo della crescita e dello sviluppo, il governo tanto amato dall’Europa...”

In caso di caduta di Governo Giallorosso

Giorgia Meloni dal suo profilo Facebook fa sapere che in caso di caduta del governo giallorosso non farà mai alcun accordo con il Pd, o con il M5s o con Renzi:

“Improbabili accordi con partiti non del centrodestra? Mettiamo subito una cosa in chiaro: MAI col Pd, MAI coi 5Stelle e MAI con Renzi. Fratelli d'Italia sempre dalla stessa parte”.
Tags:
Giorgia Meloni, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook