08:28 27 Maggio 2020
Politica
URL abbreviato
528
Seguici su

La nuova sorpresa di Nicola Zingaretti, per il Partito Democratico ci vuole una nuova segreteria unitaria, una nuova dirigenza e una presidente donna. Scioglimento del partito a data da destinarsi.

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti descrive la sua visione del Pd durante la relazione di apertura della Direzione nazionale del Pd e a sorpresa, come aveva sorpreso il suo annuncio di sciogliere il partito giusto qualche settimana fa, ora annuncia che alla prossima assemblea proporrà un presidente donna.

Non è tutto, Zingaretti vuole anche una nuova segreteria che sia unitaria “e un nuovo gruppo dirigente unito e insieme”.

E avverte gli alleati di governo sulla capacità di restare unito del centrodestra. Non va sottovalutata la loro “unità combattiva”, dice Zingaretti rivolgendosi al M5s, a Leu, ma in particolare a Renzi, che continua a creare problemi al Pd anche ora che non ne fa più parte ed ha il suo partito personale.

Sulla Puglia Zingaretti spera che Italia Viva ci voglia ripensare, spera che Renzi voglia “evitare che dopo anni di buon governo la Regione cada nelle mani delle destre”.

Il cartellino giallo di Zingaretti a Renzi

“Il Pd non è disposto a subire temporeggiamenti o manovre per indebolire l'esecutivo. Noi siamo al potere per servire l'Italia”, scrive così il Partito Democratico su Twitter riprendendo un passaggio della relazione del Segretario nazionale. Un monito che è rivolto anche al M5s e alla volontà dell’ex capo grillino Di Maio di scendere in piazza a difesa delle sue leggi.

​Zingaretti contro la Meloni: ‘Ma dove vive?’

Andando oltre il discorso di politica interna al Pd, da segnalare l’intervento di Zingaretti a proposito delle parole di Giorgia Meloni secondo la quale in Italia non c’è alcuna emergenza odio e razzismo. Parole che la leader di Fdi aveva pronunciato in risposta al campanello d’allarme fatto risuonare dal ministro dell’Interno Lamorgese.

“In Italia non c’è un problema di odio? Cara Meloni vai a dirlo a chi è sopravvissuto ad Auschwitz e ora deve girare con la scorta o a chi ha paura di esprimere le proprie idee o di essere se stesso. Il silenzio è complicità”.

Correlati:

Nicola Zingaretti scioglierà il Partito Democratico (PD), nascerà il ‘nuovo partito’
Zingaretti a Di Maio: ‘Invocare la piazza un errore’
Lettera aperta Roberta Lombardi (M5s) a Nicola Zingaretti: seguiteci o cade governo
Tags:
PD, Nicola Zingaretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook