23:16 02 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
406
Seguici su

Matteo Renzi e l'equilibrio precario della sua Italia Viva, tra no agli accordi con le altre forze di Governo e il sì al restare alla guida dei dicasteri assegnati ai suoi parlamentari.

A proposito della presa di posizione sulla prescrizione e sulla riforma del codice penale discussi ieri sera nel vertice di maggioranza, Matteo Renzi interviene questa mattina a Radio Capital e precisa che la loro scelta di non appoggiare la riforma non significa voler lasciare il governo.

Anche perché “un appoggio esterno significherebbe che dovremmo far dimettere i nostri ministri”, prosegue Renzi e ne approfitta anche per esaltare le qualità dei suoi uomini e donne al governo:

“Bellanova è la numero uno sull'agricoltura, Bonetti sta lavorando bene, il sottosegretario Scalfarotto è l'unico che capisce di export”.

Nessuna intenzione di “lasciare”.

“Poi se il presidente del Consiglio vuole che lasciamo, ci mettiamo un quarto d'ora”, avverte.

La linea di Renzi è chiara: fare appoggio esterno al Governo Conte bis mantenendo i dicasteri e i ruoli chiave; essere una spina nel fianco.

Noi riformisti non populisti

Matteo Renzi rivendica il ruolo di Italia Viva quale forza politica riformista e non populista all’interno della compagine di governo.

“Non ce ne andiamo, ma se ci vogliono cacciare, ce lo dicano”, conclude.

Italia Viva e Renzi contro la prescrizione ed oltre

Renzi è notoriamente contrario alla cancellazione della prescrizione dall’ordinamento giuridico. In questo è in linea con il resto del parlamento italiano, perché nei fatti neppure il Pd vuole toccare la prescrizione.

Allo stesso tempo non può far cadere il governo per ragioni elettorali, quindi, la sua posizione è davvero critica e al limite.

La prescrizione è solo uno dei punti inconciliabili, perché Italia Viva è contraria alla decisione del M5s di togliere le concessioni autostradali ad Autostrade per l’Italia.

Correlati:

Brunetta, se Renzi si decide facciamo un governo di centrodestra allargato
Renzi tuona sui social contro il governatore della Puglia Michele Emiliano
Elezioni in Puglia, Renzi contro Emiliano candiderà il ministro Bellanova
Tags:
Matteo Renzi, Italia Viva
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook