09:41 05 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
303
Seguici su

Nicola Zingaretti giudica un errore la scelta di Luigi Di Maio di invocare la piazza per difendere il Reddito di Cittadinanza e la Prescrizione. Il governo reggerà su una 'prospettiva politica'.

Nicola Zingaretti Segretario del Pd interviene sulla scelta di Luigi Di Maio di invocare la piazza per difendere le sue leggi. Secondo il Presidente della Regione Lazio “questa iniziativa è un errore”, ed invita a Di Maio a “guardare al futuro” e a proporre idee che possano dare all’attuale governo una “prospettiva politica”.

Zingaretti si esprime così intervenendo al programma radiofonico Circo Massimo, dove è stato incalzato anche sulla tenuta del governo dal giornalista che gli ha chiesto se questo governo regge o se bisogna andare a votare.

“Non è vero che questo governo di per sé non regge. Questo è il governo che… comunque difronte a enormi difficoltà, ha abbassato le tasse agli italiani, ha investito sulla green economy, ha tagliato il ticket sulla sanità, è intervenuto sugli asili nido”.

E Zingaretti aggiunge che “questo governo ha salvato il Paese”.

L’etica della responsabilità

Il tema su cui si dibatte in queste ore è l’etica della responsabilità di cui proprio Zingaretti e il Presidente del Consiglio Conte avevano discusso durante l’evento Italia Camp a Fiumicino.

Per Zingaretti a seguito della sconfitta di Salvini in Emilia Romagna si è fatto un grande errore, e cioè quello di enfatizzare i punti politici su cui si è maggiormente divisi all’interno della maggioranza.

Bisogna invece ritrovare coesione sui temi importanti e fare proposte per proseguire l’iniziativa politica di questo governo.

Mattarella: se crisi di governo si torna al voto

Come già alcuni analisti politici facevano notare ad ottobre subito dopo la disfatta Pd-M5s alle elezioni regionali in Umbria, se l’attuale maggioranza di governo giallorossa non dovesse essere in grado di continuare la sua corsa, se si dovesse spaccare in Parlamento su una delle proposte di legge più importanti, il Presidente della Repubblica Mattarella scioglierebbe subito le camere e indirebbe nuove elezioni. Non ci sarà nessun terzo governo nella XVIII legislatura.

Correlati:

Elezioni regionali, Zingaretti: ‘Un immenso grazie alle sardine’
Zingaretti a favore della parità di salario uomo – donna
Tags:
Nicola Zingaretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook