23:57 02 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
460
Seguici su

Il ministro degli Esteri palestinese Riyad al-Maliki accoglie con favore la dichiarazione di Bruxelles sull'accordo del secolo e la considera una sconfitta per l'amministrazione statunitense del presidente Donald Trump, segnala l'agenzia Maan con riferimento alle dichiarazioni del diplomatico palestinese.

In precedenza il capo della diplomazia europea Josep Borrell aveva affermato che l'iniziativa americana per la risoluzione della questione israelo-palestinese non soddisfa i parametri concordati dalla comunità internazionale ed ha avvertito che l'annessione dei territori occupati nella Valle del Giordano "non resterà senza risposta".

"La dichiarazione dell'Unione Europea rappresenta una nuova sconfitta per l'amministrazione Trump e la diplomazia statunitense, basata sulla negazione del diritto internazionale e sul diritto del popolo palestinese a creare uno Stato indipendente entro i confini del 4 giugno 1967 con la capitale a Gerusalemme", riporta l'agenzia citando il ministro palestinese.

"Stiamo lavorando con l'Unione Europea per riconoscere lo Stato palestinese indipendente come il modo migliore per salvare il processo di pace e la soluzione a due Stati", ha aggiunto al-Maliki.

Anche il presidente francese Emmanuel Macron aveva criticato il piano di Trump, sostenendo che per fare la pace bisogna essere in due.

Il piano di Trump per risolvere conflitto israelo-palestinese

Trump ha affermato che il suo piano prevede la creazione di due Stati indipendenti per palestinesi ed israeliani. Secondo quanto previsto dall'amministrazione americana, Gerusalemme rimarrà la capitale "indivisibile" di Israele e gli insediamenti israeliani in Cisgiordania saranno riconosciuti dagli Stati Uniti. Tuttavia Israele deve congelare la costruzione di nuovi insediamenti nei territori palestinesi per quattro anni durante i negoziati sullo Stato palestinese.

Trump ha affermato poi che gli Stati Uniti apriranno un'Ambasciata in Palestina a Gerusalemme Est ed ha sottolineato che la sua mappa raddoppia i territori palestinesi.

"L'accordo del secolo" tra Israele e Palestina non porterà alcun rischio alla sicurezza di Israele, ha evidenziato Trump, aggiungendo che per i palestinesi potrebbe essere l'ultima opportunità per avere il proprio Stato.

Palestinesi bocciano senza se e senza ma "l'accordo del secolo"

Il presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas, che senza giri di parole ha categoricamente bocciato il piano di Trump per risolvere l'annoso conflitto israelo-palestinese.

Abbas ha dichiarato che "Gerusalemme non è in vendita", aggiungendo di non permettere "di calpestare i diritti storici del popolo palestinese".

Tags:
Casa Bianca, Donald Trump, USA, Unione Europea, Medio Oriente, Israele, Palestina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook