00:07 26 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
5482
Seguici su

Il movimento verso est della Nato ha già creato seri problemi per la stabilità strategica in Europa, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Nonostante l'intero spazio sia già saturo di strutture e armamenti militari, nonostante il fatto che il movimento della Nato verso est abbia già creato problemi abbastanza gravi nel campo della stabilità strategica in Europa, la Nato continua la fusione con la Ue", ha affermato il capo della diplomazia russa in un'intervista con il giornale Rossiyskaya Gazeta.

Il ministro ha osservato che sebbene la Nato abbia dichiarato la necessità di difendersi non dalla Russia, ma da un nemico paragonabile all'alleanza in potenziale militare, è difficile indicare un avversario simile. Secondo lui, in termini di spese militari, equipaggiamento militare e praticamente tutti i tipi di armi, solo i membri della Nato in Europa spendono il doppio rispetto alle forze armate russe.

"Non so dove abbiano trovato un avversario paragonabile. Certamente non siamo la forza militare dominante in Europa, lo è la Nato", ha aggiunto Lavrov.

Russia reattiva alle grandi esercitazioni Nato in Europa

La Russia risponderà alle esercitazioni militari della Nato che si terranno in Europa in primavera, ha aggiunto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

In precedenza il Segretario generale dell'Alleanza Atlantica Jens Stoltenberg aveva affermato che le esercitazioni della Nato su larga scala Defender Europe 2020 in programma quest'anno, comprensive del trasferimento delle truppe statunitensi in Europa, non sono dirette contro la Russia. Stoltenberg ha in aggiunta rilevato che sarebbe stato "il più grande dispiegamento di truppe statunitensi in Europa degli ultimi 25 anni".

"In totale oltre 40mila persone parteciperanno a queste esercitazioni", ha detto Lavrov.

Il ministro russo ha ricordato che la Nato coinvolge in esercitazioni congiunte col pretesto dell'adesione alla Ue Stati neutrali, come Finlandia e Svezia.

"Nel contesto della cooperazione Nato-Ue in ambito militare, hanno escogitato il termine "Schengen militare", che implica la modernizzazione di tutte le arterie di trasporto fino ai confini orientali dell'alleanza in modo che qualsiasi attrezzatura militare, anche la più grande, possa muoversi liberamente verso oriente. Penso che questo da solo sia sufficiente per capire il pericolo di tali giochi. Naturalmente dobbiamo rispondere a tutto questo", ha detto il ministro degli Esteri russo.

Tags:
Jens Stoltenberg, Europa, Esercitazioni militari, Geopolitica, NATO, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook