03:39 17 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
508
Seguici su

All'indomani delle elezioni regionali, il quadro della politica italiana emerge con nuove tendenze. Un esito senz'altro positivo per il PD che torna a crescere il proprio consenso.

La Lega subisce un lieve calo che non ne mette in discussione la leadership anche se accorcia le distanze con la seconda forza politica, il PD, che compie un importante balzo in avanti. Il M5S, invece, accelera il suo declino.

E' quanto emerge dal sondaggio condotto dall'istituto Emg Acqua per la trasmissione Agorà. Dalle rilevazioni dell'istituto acquisisce protagonismo Stefano Bonaccini, per molti nuovo possibile leader del centrosinistra. 

La situazione nella coalizione di governo

Aumenta la forza del PD all'interno dell'alleanza di governo, l'unico ad aumentare il proprio consenso. Dopo l'affermazione del suo candidato in Emilia Romagna, il partito guidato da Nicola Zingaretti guadagna l'1,1% e raggiunge il 21,2%. 

Sempre più giù, invece, il M5S, che perde quasi un punto di consenso (-0,9) e cala a 14,3%, confermando il trend negativo degli ultimi mesi. 

Stabile Italia Viva di Renzi Italia al 5,1%, mentre gli altri partiti dell'area di centro sinistra, (Azione di Calenda, la Sinistra, +Europa, Europa Verde), restano al di sotto del 3%. In base a queste rilevazioni, se il centrosinistra si presentasse unito, raggiungerebbe il 40,2%.

La coalizione di centrodestra

La Lega subisce un lieve calo, lo 0,2%, ed è al 30,1%. Riduce a meno di dieci punti il suo distacco dal secondo partito, il PD, ma la sua leadership per il momento non è messa in discussione.

Continua l’ascesa di FdI che cresce del +0,3% portandosi all’11,5%, di soli 3 punti dietro il M5S. Nonostante la vittoria alle regionali in Calabria, Forza Italia continua a perdere consensi (-0,5%) e si ferma al 6,1%. Da questi dati emerge che lo stato di salute del centrodestra non è stato intaccato dalla sconfitta in Emilia Romagna.

Se si votasse oggi, l’alleanza di centrodestra a trazione sovranista otterrebbe il 57,7%.

Bonaccini leader del centrosinistra

Per il 26% degli italiani potrebbe essere un eventuale premier presentato dalle forze di centrosinistra. E' favorevole il 50% degli elettori di centrosinistra e il 37% degli elettori del M5S. Il 24% non è d'accordo e il 50% preferisce non rispondere. Per quanto riguarda le ragioni della sua vittoria, secondo il 39% degli intervistati è merito dello stesso governatore, per il 25% delle sardine, mentre per il 10% del PD. Non risponde il 26%. 

La citofonata di Salvini

Una delle domande poste dall'istituto EMG è relativa alla famosa citofonata pre-elezioni di Salvini, al quartiere Pilastro di Bologna. Per il 68% degli intervistati è stato un errore. A pensarla così anche il 39% di chi vota Lega. Solo per il 18% degli italiani il leader della Lega ha fatto bene.

Tags:
politici, Sondaggi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook