16:26 21 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (74)
6010
Seguici su

Il presidente israeliano Reuven Rivlin ha esortato il Bundestag, il Parlamento tedesco, a combattere l'antisemitismo e l'incitamento all'odio.

Il presidente della Repubblica Federale Tedesca Frank-Walter Steinmeier ed il capo di Stato israeliano Reuven Rivlin hanno preso parte insieme "all'ora della memoria" del Bundestag in occasione dei 75 anni della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz da parte dell'Armata Rossa nella Polonia occupata dai nazisti.

"Il razzismo, il nazionalismo e una guerra non devono essere ripetuti", ha detto Rivlin, il cui discorso al Parlamento tedesco è stato ripetutamente interrotto da applausi.

Secondo il presidente israeliano, i meriti della Germania nel preservare la memoria dei crimini del nazismo sono onorevoli, oggi il Paese è diventato un "faro in materia di responsabilità", che "pesa  come un enorme macigno sulle spalle" dei tedeschi.

Allo stesso tempo Rivlin ha ricordato i recenti crimini commessi in Germania di matrice antisemita e di estrema destra, in particolare l'attacco di un terrorista solitario contro una sinagoga nella città tedesca di Halle.

"Sono qui per dirvi che Israele e la Germania sono dei veri partner. Insieme ci opponiamo a questo con i nostri valori", ha aggiunto Rivlin.

A sua volta nell'intervento del capo di Stato tedesco è stato detto che "gli spiriti maligni del passato mostrano oggi nuove vesti" e rappresentano "il pensiero autoritario come una nuova visione". Pertanto "in questo momento, 75 anni dopo la liberazione di Auschwitz, non dimentichiamo ciò che è accaduto, ma anche ciò che può accadere".

"Ora dobbiamo trovare nuove forme di memoria per le giovani generazioni, che si interrogano: cosa ha in comune questo passato con noi, con la nostra vita. Dobbiamo dare nuove risposte ai giovani tedeschi, i cui genitori e nonni sono venuti da noi da altri Paesi. 'Voi avete la vostra storia, noi la nostra' non può e non dovrebbe essere la risposta", ha detto il presidente, aggiungendo che le lezioni della storia della Seconda Guerra Mondiale dovrebbero essere prese da "tutti i tedeschi", perché "tutti abbiamo la responsabilità".

Tema:
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (74)
Tags:
Razzismo, antisemitismo, Israele, presidente israeliano Reuven Rivlin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook