20:16 22 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
119
Seguici su

Il ministro della Presidenza del governo provvisorio della Bolivia Yerko Nunez ha annunciato la sospensione delle relazioni diplomatiche con Cuba per via della "posizione ostile" di questo paese.

"La sospensione delle relazioni diplomatiche è stata causata da recenti inammissibili dichiarazioni del ministro degli Esteri Bruno Rodriguez Parrilla, permanente ostilità e insulti costanti da parte di Cuba contro il governo costituzionale boliviano e il suo processo democratico", si legge nella nota diffusa dal ministero degli Esteri.

"Il governo cubano ha sistematicamente influenzato le relazioni bilaterali basate sul rispetto reciproco, i principi di non interferenza negli affari interni, l'autodeterminazione dei popoli e l'uguaglianza sovrana degli Stati, nonostante la volontà del governo boliviano di mantenere relazioni cordiali”, aggiunge il documento.

In precedenza il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez Parrilla ha rivolto critiche contro il presidente ad interim della Bolivia Jeanine Áñez per aver espulso i medici cubani che lavoravano in Bolivia nel quadro di un programma di cooperazione bilaterale e definendola una "golpista bugiarda".

La situazione politica in Bolivia

Lo scorso 10 novembre il presidente boliviano Evo Morales ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di presidente del paese, auspicando una rapida cessazione dei disordini scatenatesi dopo la sua rielezione nelle elezioni del 20 ottobre scorso.

In seguito la senatrice d'opposizione Jeanine Áñez ha dichiarato che avrebbe preso le redini del paese, vedendosi conferire l'incarico di presidente ad interim un giorno dopo.

Morales è stato in esilio per tre settimane in Messico e dall'11 dicembre è arrivato in Argentina, dove ha richiesto lo status di rifugiato politico, rimanendo attivo come capo del suo partito, il Movimento per il socialismo, e come ha detto, come presidente costituzionale della Bolivia fino alla conclusione del suo mandato il 22 gennaio.

Il governo ad interim ha annunciato le nuove elezioni generali, che dovrebbero svolgersi il prossimo 3 marzo. A Morales è stato vietato di candidarsi alle prossime elezioni, seppure il suo partito abbia diritto di partecipazione.

Tags:
Cuba, Bolivia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook