12:10 04 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
Referendum sul taglio dei parlamentari (13)
240
Seguici su

La Cassazione ha dato il via libera al referendum costituzionale richiesto, attraverso le firme di 71 senatori, sul tema del taglio dei parlamentari. Il Governo dovrà procedere ora e decidere la data del referendum, che dovrebbe tenersi a maggio.

La Corte Suprema di Cassazione ha comunicato ufficialmente l'approvazione della richiesta per un referendum costituzionale sulla legge che prevede un taglio al numero dei parlamentari, proposta attraverso le firme di 71 senatori.

"Si comunica che l’Ufficio centrale per il referendum della Corte di cassazione, con ordinanza depositata in data odierna, ha dichiarato che la richiesta di referendum sul testo di legge costituzionale recante “modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, sorretta dalla firma di 71 Senatori, è conforme all’art. 138 Cost. ed ha accertato la legittimità del quesito referendario dalla stessa proposto", si legge nel comunicato stampa.

Dopo il via libera della Corte di Cassazione, il Governo dovrà ora scegliere una data per il referendum, anche se secondo le prime indiscrezioni la maggioranza avrebbe già deciso per domenica 24 maggio 2020. Il referendum verrà convocato dal Presidente della Repubblica. 

La riforma che prevede il taglio dei parlamentari è stata votata in Parlamento in questa legislatura e approvata dal governo giallo-rosso, anche se le prime votazioni si svolsero mentre il governo era ancora giallo-verde. Dopo l’approvazione in Aula della riforma con il voto favorevole di quasi tutti i gruppi politici, alcuni senatori hanno richiesto il referendum.

Secondo i sondaggi di inizio anno, nell'ipotesi di un referendum costituzionale, gli italiani si sono espressi: 9 elettori su 10 voterebbero sì (86%) al taglio dei parlamentari.

Tema:
Referendum sul taglio dei parlamentari (13)
Tags:
Corte di Cassazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook